Mercoled 19 Giugno03:08:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Record di iscrizioni per Nuove Idee Nuove Imprese, cento progetti candidati

Il concorrente più giovane ha 19 anni, il meno giovane 70 anni

Attualità Rimini | 11:02 - 04 Giugno 2019 Maurizio Focchi, Presidente Nuove Idee Nuove Imprese Maurizio Focchi, Presidente Nuove Idee Nuove Imprese.

E’ record di iscrizioni quello registrato quest’anno a Nuove Idee Nuove Imprese. Sono 100 i progetti innovativi candidati alla 18° edizione della competizione tra startup. Un successo indiscusso, tenendo conto anche del ridotto arco di tempo di apertura del bando rispetto alle passate edizioni.

Qualche informazione sui team che si sono iscritti. Il concorrente più giovane ha 19 anni, il meno giovane 70 anni. Dei 100 progetti, che complessivamente coinvolgono 183 partecipanti, ben 10 sono originati da team composti da sole donne. Il 75% dei partecipanti proviene dall’Emilia Romagna, mentre altre 13 regioni sono rappresentate, oltre alla Repubblica di San Marino con 12 partecipanti. Il 17% dei concorrenti è disoccupato, l’11% sta frequentando corsi di studi, quattro concorrenti su dieci hanno fra i 25 e i 34 anni. Quanto ai titoli di studio, il 54% ha una laurea magistrale, l’11% una triennale. L’ambito dei progetti copre 19 settori economici differenti.

Raggiungere le 100 iscrizioni alla competizione è un risultato straordinario – commenta Maurizio Focchi, Presidente Nuove Idee Nuove Impreseche accogliamo con grande entusiasmo e orgoglio. Un segnale positivo, non solo per la nostra Associazione. Certamente conferma quanto siano valide le attività di affiancamento agli aspiranti startupper che da 17 anni proponiamo. Credo, tuttavia, sia anche un incoraggiante indizio di vitalità e fermento innovativo che il territorio continua a esprimere”.

Si delinea, intanto, il percorso formativo per i 100 progetti di impresa in gara. Lunedì 10 giugno si svolgerà il primo appuntamento del programma di formazione. L’introduzione sul tema del business plan sarà a cura della prof.ssa Paola Giuri. Si proseguirà nel pomeriggio con la lezione di Ugo Donelli, che ha portato in Italia la cultura dell’innovazione attraverso i modelli di business.