Sabato 21 Settembre16:29:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ciclismo, Patrick Casadio regala la prima vittoria all’Alice Bike MyGlass

A Sant’Omero il 18enne di Cesenatico regola un drappello di fuggitivi. Quattro gialloneri in top ten

Sport Cesenatico | 10:56 - 03 Giugno 2019 L'arrivo a braccia alzate di Patrick Casadio a Sant’Omero L'arrivo a braccia alzate di Patrick Casadio a Sant’Omero.

Il primo successo stagionale dell’Alice Bike MyGlass porta la firma di Patrick Casadio, 18enne di Cesenatico al secondo anno nella categoria Juniores. La vittoria è arrivata nel 18° Gran Premio Sant’Omero, nel Teramano, regolando un drappello di nove fuggitivi fuoriusciti ad una ventina di chilometri dal traguardo, tra cui anche Patrick Della Chiesa, autore di una gara superba e settimo al traguardo, e Davide Crociati, ottavo e molto utile nel finale di corsa. A completare la splendida giornata dell’Alice Bike MyGlass il decimo posto di Mattia Casadei, che ha vinto lo sprint del gruppo. Molto positiva la prestazione di Elia Bonacci e Matteo Negrini, giunti in gruppo dopo aver lavorato a lungo per i propri compagni. Bene anche Sedrit Facja, in fuga nelle fasi iniziali. In gara anche Marco De Angeli, Mattia Urbinati ed Alessio Grillini, con i primi due vittime di guai meccanici.

“Dedico questo successo ai miei genitori Valerio e Roberta, ai compagni e ai diesse – commenta a caldo Patrick Casadio -: c’è tanto di loro nella vittoria colta oggi. Una dedica particolare anche alla nostra presidente Maria Sberlati Savini: oggi è il suo compleanno e non potevamo fargli un regalo migliore”.

“Ci voleva questo successo – racconta il team manager Vittorio Savini – giunto peraltro una settimana prima del campionato regionale di Borgo Panigale. Sapevamo che questa corsa si adattava a Casadio, che già sette giorni prima a Medicina aveva disputato un’ottima gara. Dedichiamo questa vittoria ai nostri sponsor principali, Alice Bike e MyGlass, senza i quali non potremmo fare ciclismo giovanile a questi livelli”.

“Siamo stati attenti in tutte le fasi di gara – aggiungono Claudio Savini e Francesco Satta, che hanno guidato i corridori dall’ammiraglia -. Nelle azioni principali c’era sempre almeno un nostro uomo, segno che abbiamo sia le gambe sia la mentalità giusta”.

In settimana, al velodromo “Servadei” di Forlì i gialloneri avevano disputato la prima kermesse stagionale in pista. Patrick Casadio ha vinto l’omnium, disciplina combinata che sommava il punteggio ottenuto nell’eliminazione e nella corsa a punti. In gara anche Mattia Casadei, Elia Bonacci ed Alessio Grillini. “Questa prima gara in pista – racconta la presidente Maria Sberlati Savini, da sempre appassionata di questa disciplina – ci è servita per prendere confidenza con le nuove bici. Nelle prossime settimane puntiamo a toglierci ulteriori soddifazioni anche nei velodromi”.