Luned 19 Agosto11:02:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Da 24 anni in vacanza sulla Riviera riminese: in arrivo una comitiva di 33 anziani dalla provincia di Belluno

Il gruppo alloggerà all'hotel Roma di Miramare dal 2 al 16 giugno

Attualità Rimini | 06:11 - 02 Giugno 2019 L'hotel Roma di Miramare dove da 23 anni il gruppo pedavenese trascorre le vacanze, foto dal sito L'hotel Roma di Miramare dove da 23 anni il gruppo pedavenese trascorre le vacanze, foto dal sito.

di Francesca Valente

Sono molte le comitive che da tante parti d’Italia decidono di trascorrere le loro vacanze estive sulla riviera romagnola. Come sono molti i gruppi che trovandosi tanto bene, decidono di non cambiare più meta. Come la comitiva del circolo Auser "Belvedere" di Pedavena, piccolo comune della provincia di Belluno, che dal 1995 si affida al lavoro solerte della socia Rina Pedruzzi, immancabile organizzatrice dei viaggi e compilatrice della lista dei partecipanti.

«Non ho mai mancato nemmeno un viaggio, soltanto l’anno scorso che sono stata poco bene», racconta la pedavenese di 88 anni, portati con molta energia ed entusiasmo, «li ho sempre organizzati io con l’aiuto prima dell’agenzia Grizzly di Feltre, poi della Gi One di Belluno». L’albergo scelto inizialmente era a Marebello ma non direttamente sul mare e per alcuni dei vacanzieri era scomodo per raggiungere la spiaggia: così da 22 anni l’alloggio prescelto è l’hotel 3 stelle "Roma" di viale Regina Margherita 78.

Questa mattina – domenica 2 giugno – partirà dalla provincia un gruppo di ben 33 persone di età media attorno ai 70 anni, la gran parte già affezionate ai viaggi dell’Auser locale, cui si aggiunge ogni volta qualche nuovo ingresso. L’autobus partirà da Longarone per poi scendere a Belluno e fare tappa anche a Feltre e Pedavena. C’è una signora da raccogliere ad Arsiè, all’estremo sud-ovest della provincia; l’ultima persona da caricare è l’accompagnatrice dei Giaroni, nel comune di Fonzaso, figura fondamentale per il coordinamento delle attività e l’assistenza in caso di bisogno o emergenza. E poi via per 315 chilometri verso sud, direzione Riviera: ingresso in autostrada a Padova, uscita a Riccione.

Sono tante le attività in programma: oltre al mare e alle immancabili partite a carte, bocce o tombola ci saranno passeggiate, gite in barca, visite a luoghi storici e d’interesse della provincia di Rimini, sempre con le accortezze che si porgono a un gruppo di persone non tutte svelte o comode in movimenti e spostamenti, e che vedono la partenza come un’occasione ininterrotta per riposare. «Ci sono persone abitudinarie che amano tornare nella stessa stanza», racconta Rina dall’alto della sua esperienza, «così quando è ora di organizzare il viaggio chiedo sempre all’albergo se è possibile ridare alle stesse persone le stesse camere. Siamo molto contenti della nostra sistemazione, si mangia bene, è luminoso ed è stato ammodernato da poco. Non ha senso cambiare posto, ci troviamo bene lì da sempre».

Il sodalizio, presieduto da Olivo Zanella che è alla guida della sezione Auser da 10 anni, ha preso contatti anche con un centro anziani di Miramare con cui, negli anni più recenti, ha condiviso qualche serata a ballo. «Per ora non abbiamo mai organizzato un viaggio in provincia di Belluno per le persone che conosciamo in vacanza», conclude Rina, «siamo un gruppo affiatato, ci conosciamo da anni e ci divertiamo sempre assieme».