Martedý 16 Luglio04:49:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccardo Muti inaugura la 70esima edizione della Sagra Malatestiana di Rimini

Svelato il programma della kermesse, il 3 agosto al Teatro Galli protagonista il maestro Muti con 'Le nozze di Figaro' di Mozart

Eventi Rimini | 13:29 - 01 Giugno 2019 Il maestro Riccardo Muti Il maestro Riccardo Muti.

Sarà il maestro Riccardo Muti alla guida dell' Orchestra Giovanile Luigi Cherubini con una selezione da Le Nozze di Figaro di Mozart ad aprire il 3 agosto, al Teatro Galli di Rimini la Sagra Malatestiana giunta alla 70/a edizione e che vedrà, tra gli appuntamenti di spicco, quello con sir Simon Rattle, successore di Claudio Abbado sul podio dei Berliner Philharmoniker, alla testa della London Symphony Orchestra in un programma che spazia dalle Danze ungheresi di Johannes Brahms alla Seconda Sinfonia di Sergej Rachmaninov. Nella città romagnola, ancora si esibirà la Rotterdam Philharmonic Orchestra guidata da Lahav Shani con Petrushka di Stravinkij e La Valse di Ravel e il Concerto per violino in sol minore di Bruch che vedrà la partecipazione della giovane Vilde Frange. Sul podio, tra gli altri, Jordi Savall che affronterà la Terza e la Quinta Sinfonia di Beethoven e il maestro venezuelano Gustave Dudamel con un programma incentrato sulla Seconda Sinfonia di Schubert e la Seconda Sinfonia di Brahms. Fuori dal perimetro sinfonico ampia la proposta di musica da camera a partire dall'Ensemble Zefiro con l'esecuzione dei Concerti Brandeburghesi di Bach e dal Trio di Parma con un programma dedicato a Brahms e Dvorak per arrivare alla pianista Angela Hewitt impegnata in un programma consacrato a Bach mentre a Liszt è dedicato il recital del pianista Enrico Pace. In programma, ancora, la Wunderkammer Orchestra in un programma che muove da Gershwin a inediti orizzonti contemporanei e l'incontro tra il violoncellista Giovanni Sollima e il mandolinista Avi Avital per un viaggio nella storia della musica, dal barocco all'epoca attuale. Attenzione sarà dedicata, inoltre, alla musica antica con un ciclo di appuntamenti dalla polifonia rinascimentale alla musica del XVIII secolo e alla musica contemporanea con la prima esecuzione italiana di Rivale, opera da camera commissionata per la riapertura della Staatsoper di Berlino alla compositrice Lucia Ronchetti. Spazio, ancora, al rapporto tra musica e dialetto con due episodi, uno musicale e uno letterario e ai giovani con un happening di una Big Band di 300 giovani provenienti dalle scuole di musica dell'Emilia-Romagna.