Venerd 23 Agosto20:14:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Non solo Confcommercio, anche il Silb nazionale contrario alla severità usata nei confronti del Cocoricò

Il presidente nazionale Maurizio Pasca: «Troppo severi con il locale di Riccione»

Attualità Riccione | 12:02 - 01 Giugno 2019 Non solo Confcommercio, anche il Silb nazionale contrario alla severità usata nei confronti del Cocoricò

Anche il presidente nazionale del Sindacato italiano locali da Ballo (Silb) Maurizio Pasca si esprime contro la stretta attorno al Cocoricò, uno dei locali simbolo della movia romagnola.
Come riporta il Corriere di Romagna di sabato 1 giugno, «dopo la chiusura di quattro mesi sono iniziati i problemi», ricorda Pasca ripercorrendo gli ultimi anni che hanno segnato il declino del locale, con la tragica morte nel 2015 di un ragazzo di 16 anni per l'assunzione di droga. «Conosco il gestore Fabrizio De Meis e so che è un imprenditore che vale e sa fare il suo mestiere. I margini per ripartire alla grande ci sono, ma è necessario che ci sia un investimento volto al rinnovamento e alla proiezione al futuro». La licenza della discoteca era stata sospesa fino a metà maggio di quest'anno per il mancato versamento della terza rata della Tari: di fatto è chiuso da Capodanno.