Domenica 25 Agosto22:53:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Azienda lancia servizio noleggio di monopattini, Comune di Rimini: "iniziativa fuorilegge"

L'assessore Frisoni spiega: "Al momento tali mezzi di trasporto non possono circolare"

Attualità Rimini | 14:38 - 31 Maggio 2019 Monopattino elettrico (foto di repertorio) Monopattino elettrico (foto di repertorio).

A Rimini scoppia il caso dei monopattini elettrici in sharing. Un'azienda ha infatti annunciato l'attivazione del servizio di noleggio in estate, con orario 7-24. Il Comune di Rimini però, per voce dell'assessore Roberta Frisoni, precisa che "al momento tali mezzi di trasporto non possono circolare sull’intero suolo italiano, in quanto mancano ancora gli atti e le autorizzazioni ministeriali necessarie affinchè essi possano essere usati nelle città", per cui il loro uso, anche in modalità privata, non è consentito. L'amministrazione comunale è pronta ad attivare sperimentazione, rispondendo ai bisogni di mobilità dei cittadini e turisti che si spostano sul territorio del Comune di Rimini, ma, spiega l'assessore Frisoni, "non possiamo che scoraggiare tali iniziative prive di qualsiasi tipo di presupposto legislativo. E siamo obbligati a prendere tutti i provvedimenti del caso che tutelino Rimini da iniziative che si collocano al di fuori del perimetro normativo in essere". Per la sperimentazione serve un Decreto del Ministero dei trasporti che il Comune di Rimini ha già sollecitato. "Una volta che il Decreto sarà varato, per quanto abbiamo avuto modo di visionare dalle bozze che sono circolate, spetterà poi ai Comuni prendere i provvedimenti che ne disciplinano le modalità e contenuti della sperimentazione, quali: aree e infrastrutture su cui possono circolare, modalità operative, organizzazione della sosta", evidenzia l'assessore Frisoni. Ovviamente sarà attivato un bando per la selezione degli operatori interessati.

"Ogni iniziativa che si colloca al di fuori di questo percorso e contesto, oltretutto lesiva di un qualsivoglia principio di regolazione del mercato secondo trasparenza e eguale opportunità ai potenziali interessati, non può che essere contestata con i mezzi prescritti dalla legge dall'amministrazione. Attiveremo i controlli di legge", conclude la nota dell'assessore Frisoni.