Mercoledý 19 Giugno03:47:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bambini delle scuole riminesi in soggiorno a Badia Tedalda, alla scoperta della natura

Il progetto "Naturalmente in gioco" nasce nel 1980. La nuova edizione dal 30 maggio al 13 giugno

Attualità Rimini | 10:03 - 29 Maggio 2019 Escursione dei bambini da una precedente edizione di 'Naturalmente in gioco' Escursione dei bambini da una precedente edizione di 'Naturalmente in gioco'.

Cento bimbi e quattro scuole dell'infanzia saranno coinvolti anche quest'anno  nel progetto "Naturalmente in gioco", previsto per l'edizione 2019 all’Ostello della Gioventù “Piscina Nera”, in località Badia Tedalda nel periodo dal 30 maggio al 13 giugno 2019.

La storia del Progetto “Naturalmente in gioco (già Progetto Natura) inizia a Rimini nel 1980 e rappresenta una tradizione consolidata per l’educazione ambientale e affettiva nelle scuole comunali dell’infanzia con un soggiorno dei bambini di 5 anni, dei loro insegnanti e di altri operatori scolastici, in località dell’Appennino tosco-romagnolo. Sono località che offrono la possibilità, di osservare dal vivo gli animali, piante, di realizzare percorsi didattici mirati all’esplorazione e alla scoperta di ambienti ed elementi naturali, diversi da quelli abituali.

Le finalità del progetto ricadono in senso più ampio sul Piano dell’Offerta Formativa delle scuole comunali dell’infanzia qualificandole e definendole nell’impostazione pedagogica e metodologica.Questa esperienza rappresenta il punto di arrivo di un lavoro che si articola per l’intero anno scolastico e si conclude con un’avventura di esplorazione della durata di tre giorni. La dimensione comunitaria, l’esplorazione, l’avventura, la vita di gruppo,  sono le parole chiave di questa esperienza. Essa sarà vissuta serenamente e liberamente dal bambino quanto più avvertirà sicurezza nella relazione affettiva costruita con le sue insegnanti (caregiver) nei tre anni di frequenza della scuola dell’infanzia e anche dalla condivisione con il gruppo dei pari.