Marted́ 19 Novembre10:11:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nuova area per cani al parco Marecchia di Verucchio. Il Comune potenzia i controlli sui rifiuti

Sottoscritta convenzione triennale con le guardie ecologiche volontarie

Attualità Verucchio | 16:19 - 24 Maggio 2019 Cartello di ingresso nell'area sgambamento cani del parco Marecchia Cartello di ingresso nell'area sgambamento cani del parco Marecchia.

Martedì 21 maggio il Comune di Verucchio ha sottoscritto una convenzione triennale con le guardie ecologiche volontarie della Provincia di Rimini per il controllo ambientale e zoofilo. Le Gev entreranno in servizio dal mese di giugno e le attività previste sono svariate: particolare attenzione sarà dedicata alla vigilanza ecologica e ambientale in materia di raccolta e conferimento rifiuti, alla tenuta e conduzione di cani e animali domestici, all’attività di educazione e sensibilizzazione alla tutela ambientale attraverso incontri nelle scuole e giornate formative con i cittadini.
 
La tutela e il benessere animale è infine al centro di un’altra iniziativa prevista per il fine settimana: sabato 25 maggio ore 17 è prevista l'apertura al pubblico dell'area sgambamento cani allestita al parco Marecchia e debitamente identificata. L'area non ha orari ma a tutti i frequentatori è chiesta assunzione di responsabilità e rispetto del regolamento apposto all'ingresso. L'avvio di Verucchio pet-friendly prevede per il prossimo autunno corsi gratuiti per i proprietari di cani sul come condurre ed educare i propri amici a quattro zampe.
In materia di verde e di ambiente, l'amministrazione comunale comunica di essere inoltre assegnataria di un contributo regionale di 15.000 euro per la realizzazione del progetto denominato "Quello che serve". Il progetto permetterà l'avvio di processi di partecipazione finalizzati all’elaborazione di un regolamento per l'utilizzo degli spazi verdi con l’obiettivo di promuoverne la funzione sociale, ricreativa e didattica nonché la cura del bene comune. Il progetto, premiato dalla Regione, scaturisce dalle esigenze rappresentate all’amministrazione dal tavolo di progettazione partecipata concluso nell'autunno dello scorso anno e che ha portato il Comune a ripristinare l'area sgambamento del Parco Marecchia e a progettare e finanziare una seconda area sgambamento in parte del parco di via Togliatti di prossima realizzazione