Domenica 18 Agosto16:28:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Torna a Cattolica l'evento dedicato ai vini di Romagna con 21 cantine

Dal 31 maggio al 2 giugno, in programma anche un appuntamento dedicato al Sangiovese

Eventi Cattolica | 14:45 - 24 Maggio 2019 Presentazione di Wein Tour Cattolica Presentazione di Wein Tour Cattolica.

 I vini dell’Emilia Romagna protagonisti del “Wein Tour Cattolica”: sono 21 le cantine che si racconteranno lungo la passeggiata enogastronomica in viale Bovio il 31 maggio, 1 e 2 giugno, dalle 17 a tarda sera. Calice alla mano per tutti i gli amanti del vino e non solo, sarà possibile degustare le migliori produzioni delle aziende agricole che hanno deciso di mettersi in vetrina a Cattolica. L’appuntamento, arrivato alla quarta edizione, coniuga vino e cultura gastronomica ed è organizzato dal comitato “Cuore di Cattolica” con il patrocinio dell’Amministrazione comunale. “La manifestazione è cresciuta sia in numeri che in popolarità - commenta Luca Lorenzi, presidente del comitato Cuore di Cattolica -, le 21 cantine saranno presenti con 300 etichette, nell’edizione 2018 sono state versate oltre 4mila degustazioni. Ma il nostro obiettivo non è vendere calici ma trasmettere cultura”. 

Il programma della manifestazione presentato questa mattina alla presenza dell’assessore al Turismo del Comune di Cattolica, Nicoletta Olivieri, prevede anche tre convegni tematici con relatori d’eccezione ospitati dallo storico Hotel Kursaal sul lungomare Rasi Spinelli. Il primo è organizzato per venerdì 31 maggio alle 15 dal “Club dei vini bianchi in Romagna”, a condurre la degustazione guidata sarà Alessandro Rossi, wine manager ed esperto di comunicazione del mondo del vino. Protagonisti 15 vini selezionati tra le migliori etichette del club nato per volontà dei “pionieri dei bianchi” in rappresentanza di tutta la Romagna, in cui si contano 500 ettari di vigneto, di cui quasi 200 coltivati a vitigno bianco e 3 milioni di bottiglie di cui oltre un milione a bacca bianca. 

Sabato 1 giugno alle 16 si parla e si assaggia “Il Sangiovese”, con Andrea Gori: sommelier, oste, giornalista e blogger, è considerato tra le venti figure al mondo più influenti sul web per quanto riguarda il vino. Biologo, scopre prima la tecnologia e l’informatica e solo da “grande” il vino. Coniugare le due passioni diventa naturale e nasce il “sommelier informatico”, ovvero la comunicazione del vino al giorno d'oggi usando e sperimentando ogni nuovo mezzo di diffusione.

Domenica 2 giugno alle 16 è l’ora dell’"Albana" a cura di Giovanni Solaroli, giornalista, docente e degustatore dell'Associazione italiana sommelier (Ais), e Vitaliano Marchi, docente e degustatore Ais, coautori del libro “Albana, una storia di Romagna”. Il programma del convegno approfondisce tutto il mondo che riguarda l’Albana, dalla descrizione dei territori di produzione, al disciplinare, gli stili di vinificazione, con un grande excursus sui produttori. Una parte è dedicata agli abbinamenti gastronomici, ai luoghi dove trovare questo vino e alle interviste a personaggi famosi che ne hanno fatto la storia.