Domenica 08 Dicembre12:01:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ciclismo, modifica del percorso della Gran Fondo del Capitano a causa del maltempo

Modifica del percorso di Medio fondo per alcuni smottamenti della sede stradale

Sport Verghereto | 09:33 - 23 Maggio 2019 Volata della Gran Fondo del Capitano Volata della Gran Fondo del Capitano.

Le incessanti piogge dei giorni scorsi hanno provocato gravi danni al sistema viario, costringendo gli organizzatori della Gran Fondo del Capitano alla modifica del percorso di Medio fondo, che da Bagno di Romagna attraversava Verghereto sino a Selvapiana, dopo aver risalito il Monte Fumaiolo.

Smottamenti e danni alla sede stradale hanno causato l’interruzione di un importante tratto di strada che da Bagno di Romagna porta a Verghereto.

Gli organizzatori della gara di ciclismo, che proprio quest’anno festeggia il suo decennale, non si sono fatti cogliere impreparati di fronte all’emergenza determinata dalla calamità naturale. Sono stati effettuati decine di sopralluoghi con le forze di pubblica sicurezza e con le amministrazioni interessate, per valutare ogni possibile soluzione. Il susseguirsi di problematiche e le condizioni meteo precarie, hanno fatto optare per il cambio di percorso.

Una decisione indispensabile per garantire lo svolgimento della gara e l’incolumità delle centinaia di ciclisti che si cimenteranno nel percorso breve, la domenica 9 giugno.

Il nuovo percorso che attraversa San Piero in Bagno, Acquapartita, Quarto, Sarsina, Civorio, Spinello sarà più lungo, passando da 78 chilometri a 86, bilanciando però la distanza con l’ammorbidirsi della pendenza. Non si salirà al Fumaiolo, ma sulla sommità del Monte Finocchio. Per chi ama le salite ci sarà comunque da divertirti ad Acquapartita (749 metri sul livello del mare), Spinello (+ 818 metri slm) e sul Passo del Carnaio (+ 760 metri slm). In totale il dislivello che sarà affrontato dagli atleti è di 1.700 metri.

Si tratta di un percorso proposto nelle prime edizioni della Gran Fondo e molt amato dai ciclisti, non solo per le sue caratteristiche sfidanti, ma anche perché garantisce la totale immersione nel verde. Attraversa una delle zone con la più bassa densità di popolazione della zona, offrendo paesaggi e viste imperdibili.

La sicurezza dei partecipanti è sempre al centro dell’attenzione dello Staff organizzativo, tanto che è stato offerto a 30 volontari il corso di formazione per Addetti alla Segnalazione Aggiuntiva, ovvero il personale disposto a protezione di bivi, incroci e punti sensibili che ha il compito di garantire la sicurezza e il regolare svolgimento di una gara ciclistica su strada. 

Il corso è organizzato dalla Federazione ciclistica italiana ed il certificato è rilasciato dalla Polizia Stradale.

I nuovi volontari si aggiungeranno agli altri 150 che per l’intero weekend dell’8-9 giugno garantiranno la segreteria organizzativa, la consegna dei pacchi gara, sicurezza stradale e i ristori.

Quest’anno sono stati ‘rinforzati’ i ristori: 6 punti lungo i 140 Km della ‘gara regina’ e 3 sul percorso corto. Saranno punti ristoro ricchissimi, dove i ciclisti potranno dissetarsi con acqua, thè, succhi e sali minerali e rifocillarsi con bruschette, crostate, pane e Nutella, ciambelle, frutta a pezzi e prodotti locali. All’arrivo, in fine, non mancherà il pasta party, una vera chicca della Gran Fondo del Capitano!

Scopri di più sulla GF del Capitano www.granfondodelcapitano.it