Mercoled 26 Giugno12:30:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Violenza sessuale su una donna disabile, denunciato "amico" 30enne

Nei guai un albanese più giovane di lei, il cui nome ora è iscritto nel registro degli indagati

Attualità Rimini | 06:28 - 23 Maggio 2019 Tribunale di Rimini Tribunale di Rimini.

Avrebbe abusato sessualmente di una disabile sfruttando proprio la debolezza della donna, una 40enne riminese. La signora vive da sola. La sua condizione non le consente di avere cura di sé e per questo ha l'assistenza di un amministratore di sostegno. Secondo quanto ricostruito il ragazzo, un 30enne di origine albanese, avrebbe approfittato della condizione della donna abusando sessualmente di lei per diverso tempo. A dare l'allarme i vicini di casa insospettiti dal via vai notturno nell'abitazione della donna. L'amministratore ha chiesto delucidazioni alla sua assistita che ha confermato la relazione con il 30enne. Una visita ginecologica avrebbe portato alla luce lesioni compatibili con una violenza. Il 30enne nega ogni addebito e sostiene che la 40enne era consenziente. La donna non ha partecipato all'incidente probatorio disposto dal Tribunale, presto verrà sottoposta a perizia psichiatrica.