Marted 18 Giugno07:11:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio C playout, il 28enne Giovanni Ayroldi è l'arbitro di Rimini-V.Verona. E' un big e figlio d'arte

La sua è una famiglia di fischietti: il padre Stefano è stato internazionale, lo zio Stefano ha diretto in A

Sport Rimini | 23:41 - 22 Maggio 2019 Giovanni Ayroldi di Molfetta dirigerà Rimini-Virtus Verona di domenica al Romeo Neri Giovanni Ayroldi di Molfetta dirigerà Rimini-Virtus Verona di domenica al Romeo Neri.

E' un big dei fischietti l'arbitro di Rimini-Virtus Verona, Giovanni Ayroldi di Molfetta (sarà coadiuvato dagli assistenti Giuseppe Perrotti di Campobasso e Antonio Vono di Soverato. Quarto ufficiale il signor Nicolò Marini di Trieste). Ha 28 anni ed è alla terza stagione nella Can Pro.
In stagione complessivamente ha diretto 24 partite, dalla Coppa Italia Primavera fino di playoff di serie C: finale di ritorno di Coppa Italia Serie C fra Viterbese e Monza e Catania-Reggina dei playoff.

E' un figlio d'arte Giovanni. Il papà è Stefano Ayroldi, classe 1967, è stato arbitro di calcio e assistente arbitrale. Appartenente alla sezione AIA di Molfetta, è stato arbitro in C.A.N. C dal 1995 fino al 2000, quando viene inserito nell'organico della Commissione Arbitri Nazionale cambiando il suo ruolo in assistente arbitrale. Il debutto in Serie A avviene un anno più tardi, diviene internazionale dal 2006. In serie A è sceso in campo per ben 155 volte, con tante gare di altissimo livello. In serie B circa 80 le gare svolte. 2 finali di Coppa Italia; 1 Finale della Coppa dell’ Emiro in Qatar; Un Mondiale per Club; Un Mondiale Under 20; 2 ottavi di finale, un quarto e due semifinali di Champions League, oltre a tante altre competizioni Internazionali. Ha preso parte ai Mondiali di calcio 2010 in Sudafrica.

Il fratello di Stefano, Nicola Ayroldi, classe 1965, è stato arbitro di Serie A per dieci anni. Decide di anticipare il suo congedo nel 2009 per limiti di età (per gli arbitri è previsto il limite fissato a 45 anni). Non si ritira però dal mondo arbitrale: diviene prima  vice commissario alla C.A.N. D. e successivamente ricopre lo stesso ruolo della CAN PRO. Ha svolto il ruolo di osservatore arbitrale in CAN B ed è stato promosso osservatore in CAN A.

Giovanni, l'arbitro di Rimini-Virtus Verona, ha una sorella. Si chiama Raffaella. Anche lei arbitra ma in ambito della pallavolo. Ex giocatrice proprio di volley, a 16 anni un infortunio la costringe ad interrompere quasi dieci anni di attività sportiva di questa disciplina. Il padre Stefano allora la incita a provare l'arbitraggio nel volley: è ai vertici nazionali.