Luned́ 23 Settembre12:40:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Elezioni Santarcangelo, candidato Samorani: 'intimidazioni e chiamate anonime verso chi mi sostiene'

La nota del candidato alla poltrona di primo cittadino: 'insulti verso i miei candidati e sostenitori'

Attualità Santarcangelo di Romagna | 16:26 - 22 Maggio 2019 Domenico Samorani Domenico Samorani.

Si avvicina il voto del 26 maggio e prosegue serrata la campagna elettorale. L'ultima nota del candidato sindaco di Santarcangelo, Domenico Samorani, lamenta "intimidazioni verso i santarcangiolesi che mi sostengono", "chiamate anonime piene di insulti". Il candidato del centrodestra ribadisce il suo progetto, criticando l'amministrazione comunale targata Pd, definito il "partito azienda". Di seguito la nota.

Sono vicino a tutti quei santarcangiolesi a cui arrivano intimidazioni di ogni tipo per la sola colpa di sostenermi. 

Sono vicino a tutti quei santarcangiolesi, i miei candidati compresi, che ricevono chiamate anonime piene di insulti, perché semplicemente credono nell’alternanza a Santarcangelo. Quell’alternanza che è la linfa vitale della democrazia. 

Ho detto proprio democrazia, quella parola di cui qualcuno si riempie la bocca, ma che “va bene” solo quando sono loro a vincere. Quella democrazia che prevede il rispetto reciproco delle idee, non le fake news create ad hoc (e ne ho sentite di ogni) per demonizzare e diffamare l’avversario. Qualcuno è arrivato perfino a sostenere che "compriamo i voti". Che tristezza. 

Santarcangiolesi, difendiamo il dialogo, l’alternanza, la democrazia da chi, ancora oggi, non ha imparato ad amarla. Io, Domenico Samorani, sono con voi. E non mollerò certo ora. È giunto il momento di voltare pagina, di salutare questo partito/azienda e di dire basta alla divisione tra cittadini di serie A e cittadini di serie B. A tutti voglio dare le stesse opportunità. Voglio riunire questo paese. 

L’era delle discriminazioni è finita. Arriva quella dell’inclusività. Avanti tutta, per Santarcangelo