Marted́ 16 Luglio03:14:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A Verucchio i dispositivi oscuranti per le tutte le scuole, intervento da 46mila euro

Proteggere i bimbi e gli studenti dal caldo e consentire la perfetta visione delle lavagne multimediali

Attualità Verucchio | 11:35 - 22 Maggio 2019 Alunno di una scuola primaria, foto repertorio Alunno di una scuola primaria, foto repertorio.

Dopo aver predisposto il prolungamento a tutto il mese di luglio del servizio di asilo nido al “Grillo Parlante” per 23 famiglie che ne avevano fatto richiesta e aver organizzato un nuovo servizio di trasporto per la scuola primaria del capoluogo per i bimbi di Villa Verucchio che prenderà il via a settembre, nelle scorse settimane il Comune ha dato il via libera alla nuova dotazione di dispositivi oscuranti per tutti i plessi educativi del territorio.

Un intervento molto atteso per proteggere i bimbi e gli studenti dal caldo e consentire la perfetta visione delle lavagne interattive multimediali (Lim) in ogni classe che verrà messo in essere in due tranche. La prima da 37.785,37 euro grazie alla quale si provvederà alle prime istallazioni già nei prossimi giorni e la seconda da 8.312,78 per un importo complessivo da 46.096,15 euro. Una nuova azione che va a chiudere un mandato di grande attenzione in fatto di strutture scolastiche.

“Settore in cui nel mandato sono stati compiuti interventi per oltre due milioni e mezzo di euro” spiega l’amministrazione, ricostruendoli nel dettaglio: “1.900.000 euro per l’adeguamento sismico della Scuola Primaria Gianni Rodari di Villa Verucchio, 586.000 euro per quello della Scuola Secondaria di Primo Grado Norberto Pazzini , 100.000 per interventi vari sui tetti dei plessi, cui si aggiungono altre due opere per 200.000 euro in fase di appalto entro maggio: 100.000 finanziati dal Ministero per il primo stralcio dei certificati di prevenzione incendi e altri 100.000 per la palestra della stessa Rodari, 70.000 di contributo regionale”. 

Con questi ulteriori 46.000 euro si arriva a oltre tre milioni di euro complessivi per il settore scolastico.