Mercoledý 24 Luglio01:17:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Persone colpite da psoriasi, incontro gratuito sui rapporti tra alimentazione, microbiota e pelle

In Emilia Romagna sono circa 120mila le persone che soffrono di questa malattia cronica

Sanità Rimini | 17:10 - 21 Maggio 2019 Beatrice Venturini biologa e nutrizionista Beatrice Venturini biologa e nutrizionista.

In Emilia Romagna sono circa 120mila le persone che soffrono di psoriasi, una patologia infiammatoria cronica cutanea che a livello nazionale colpisce il 3-5% della popolazione. Tra le malattie della pelle più diffuse nel nostro Paese ci sono anche la dermatite atopica, che può arrivare fino al 20% nella popolazione pediatrica, e l’acne, che invece raggiunge picchi del 35-40% nella fascia di età compresa tra i 15 e i 20 anni. Al tema delle malattie dermatologiche è dedicato l’incontro informativo gratuito in programma giovedì 23 maggio alle 20 al Centro Medico Athena di Rimini (via Macanno, 69 - Ingresso libero e gratuito su prenotazione - per info: 0541 395599). «Dermobiotica: rapporto tra alimentazione, microbiota e pelle»: questo il titolo dell’incontro, che indagherà in particolar modo il rapporto tra pelle, intestino e microbiota intestinale, aprendo nuovi scenari nel trattamento delle patologie dermatologiche come acne, eczema e psoriasi. Come e perché le patologie della pelle possono essere correlate a squilibri del microbiota intestinale? Quali nuove possibilità di cura si prospettano?  A queste, ed altre domande, cercheranno di dare risposta il dottor Marco Pignatti, dermatologo e autore del libro «Dermobiotica - Alimentazione - microbiota - pelle» edito da Minerva edizioni, e la dottoressa Beatrice Venturi, biologa e nutrizionista. A tutti i partecipanti sarà offerto un buffet bio.
 
«La dermobiotica – spiega il dott. Pignatti – studia i rapporti tra la pelle, le sue patologie, l’intestino e il microbiota, ossia l’insieme di batteri (oltre a virus, funghi e protozoi) che popolano il nostro tratto gastrointestinale. Molte malattie della pelle (psoriasi, eczemi, dermatiti da contatto, orticarie e allergie alimentari, acne, rosacea e dermatite seborroica) sono croniche e senza una cura definitiva, e spesso richiedono continui trattamenti con farmaci antibiotici o immunosoppressori che riescono solo a calmare temporaneamente i sintomi senza risolvere mai la causa del problema. Giovedì parleremo di come i recenti studi sul microbiota intestinale abbiano evidenziato il ruolo fondamentale di questo vero e proprio organo nel mantenere la salute dell’ospite attraverso un contributo fondamentale al funzionamento dell’intestino e, di conseguenza, del sistema immunitario, endocrino e nervoso che all’intestino sono così strettamente collegati. E insieme alla dottoressa Beatrice Venturi, biologa nutrizionista, scopriremo che quando ci alimentiamo, non stiamo nutrendo solo noi stessi, ma anche tutti quei batteri, funghi e virus che popolano il nostro tratto gastrointestinale, dal cavo orale fino al colon, ossia l’ultimo tratto dell’intestino. E solo quando tutti questi microrganismi sono nel giusto equilibrio, in un ambiente favorevole, possono svolgere la loro funzione di mantenere la barriera intestinale in salute, di contrastare l’invasione da parte di altri microrganismi patogeni, di modulare il sistema immunitario, di consentire l’assorbimento e il passaggio in circolo di tutte quelle sostanze che sono fondamentali per l’organismo e bloccare invece il passaggio di scorie, tossine e macromolecole allergeniche non correttamente digerite. Quello che facciamo ogni settimana nell’ambulatorio di Dermobiotica presso il Policlinico di Modena, è proprio studiare a fondo l’alimentazione del paziente per identificare eventuali abitudini alimentari scorrette (tra cui spesso l’eccesso di zuccheri semplici, farine raffinate e grassi processati), possibili carenze e/o sovraccarichi e, in sinergia con il trattamento dermatologico, insieme all’utilizzo di integratori e probiotici, rieducarlo ad una dieta che definiamo eubiotica cioè in grado di ripristinare e mantenere il benessere dell'intestino e del suo microbiota. Alla base di questa alimentazione c’è l’equilibrio dei macronutrienti ossia carboidrati, proteine e grassi che, rispettando i fabbisogni individuali, vengono inseriti ad ogni pasto principale inclusa la colazione. I prodotti scelti per comporre questi pasti devono essere integrali, meglio se biologici, favorendo pietanze al naturale e il fatto in casa. La verdura occupa fino al 50% del pasto, oppure, nel caso della colazione, la principale fonte di fibra può essere la frutta. Vengono riabilitati grassi buoni quali frutta secca, olio extravergine d’oliva, olio di cocco e burro chiarificato o Ghee che sono inseriti in quantità significative più volte al giorno».
 
Durante l’incontro – aggiunge la dottoressa Venturi, biologa nutrizionista specializzata che si occupa del trattamento dieto-terapeutico e di individui con patologie e percorsi di dimagrimento - - parlerò dell’importanza dell’alimentazione nelle patologie dermatologiche. In particolare, spiegherò quali cibi consumare per ridurre l’infiammazione e per mantenere un corretto equilibrio insulinemico. Vedremo quali sono gli alimenti che migliorano e che peggiorano la permeabilità intestinale. E quali sono gli effetti della tipica alimentazione occidentale su microbiota e disbiosi. Spiegherò quali sono le differenze tra cibo vero e cibo industriale e come, contrariamente a quanto si pensa, per stare in salute non occorre fare diete restrittive ma anzi consumare una grande varietà di alimenti.

Il centro medico Athena di Rimini è un poliambulatorio privato che si occupa di prevenzione, cura e salute del corpo, e che si avvale di personale medico specialistico di fama acclarata e con anni di esperienza alle spalle. Esso si pone all’avanguardia nel campo della laserterapia e in quello della diagnostica e della cura dei problemi legati alla procreazione, essendo riconosciuto in tutta Italia come un centro per la fertilità di altissimo livello. All’interno del poliambulatorio è inoltre presente un punto prelievi per fornire servizi di laboratorio, analisi cliniche e genetiche, con particolare attenzione ai bambini.