Mercoled 16 Ottobre11:56:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio D, il futuro del San Marino nelle mani dei Capitani Reggenti: l'incontro col presidente Mancini

Il nodo da risolvere è la possibilità di tornare a giocare allo stadio di Serravalle, quest'anno off limits

Sport Repubblica San Marino | 15:20 - 21 Maggio 2019 Il presidente del San Marino Calcio Luca Mancini Il presidente del San Marino Calcio Luca Mancini.

Martedì mattina il presidente del San Marino Calcio Luca Mancini e il Dg Marusia Giannini hanno incontrato in udienza privata i Capitani Reggenti Nicola Selva e Michele Muratori per esporre i dubbi sul futuro della società. Il club ha chiuso da poco una stagione tormentata subendo prima lo sfratto dallo stadio per opera della Federazione e quindi giocando le partite interne a Castiglione di Ravenna, poi salvandosi ai playout espugnando Pavia. Il tutto nell stagione che celebravba i 60 anni di storia del club. “La perdita totale di identità ha provocato disagio anche in termini sportivi oltre che logistici, economici e morali – sottolinea la società in un comunicato - . Dover programmare una nuova stagione senza una certezza, senza una casa stabile in Repubblica, non è più pensabile. Esponendo tutte le problematiche agli Eccellentissimi Capitani Reggenti, abbiamo virtualmente consegnato le chiavi del San Marino Calcio nelle loro mani. L’ultimo gesto per amor di appartenenza che il Presidente Mancini potesse fare, per salvaguardare le sorti del club di via Rancaglia. prossimi 15 giorni saranno determinanti per le sorti del San Marino Calcio, dopo i quali, si porrà definitivamente la parola fine ad una società blasonata e storica che ha sempre portato con dignità e onore i colori ed i valori della Repubblica in giro per l’Italia. Sarà game over? Ai posteri l’ardua sentenza” chiude la società del Titano. La quale evidentemente auspuica. attraverso l'intervento dei Capitani Reggenti, di poter tornare a giocare a Serravalle.