Venerd 18 Ottobre01:21:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Le persone e i talenti, a Riccione il Festival Internazionale delle Abilità Differenti

Mercoledì 22 maggio danza, acrobazie, comicità e musica per "Pezzi unici" nono evento del festival

Eventi Riccione | 11:15 - 20 Maggio 2019 Foto di gruppo per le Rollettes Foto di gruppo per le Rollettes.

Il nono evento del XXI Festival Internazionale delle Abilità Differenti “Pezzi unici” sarà ospitato dal Comune di Riccione ed avrà luogo mercoledì 22 maggio alle ore 21,00 al Palazzo dei Congressi. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito al XXI Festival Internazionale delle Abilità Differenti  promosso dal Nazareno Società Cooperative Sociali, la Medaglia quale suo premio di rappresentanza.

“Boundles” sarà uno spettacolo di danza e musica presentato ed animato dallo scrittore e comico Guido Marangoni (Zelig) con l’attrice comica Marta Zoboli (Zelig - Caterpillar Radio2).

La serata si svolgerà con un alternarsi di esibizioni della Compagnia di danza “Onda Sonora”, la Compagnia “NNChalance”, i ballerini di walzer Luigi Barchi e Brunetta Apolloni della Compagnia “La Luna Latina”, le musiche dell’Orchestra “Scià Scià” diretta dal Maestro Enrico Zanella e dell’Orchestra “Alberto Pio”.

Con il noto regista Giacomo Campiotti e l’attore Daniele Verrini della Nazareno Cooperative Sociali si terrà la presentazione in prima nazionale del film:  “Nessuno è perfetto”.

Seguiranno le esibizioni coinvolgenti ed entusiasmanti del Team Dance “Rollettes”,le cinque famose ballerine della nota compagnia californiana di danza hip hop in sedia a rotelle, per la prima volta in Europa direttamente da Los Angeles.

Concluderanno la serata le esibizioni della Compagnia ATR Acrobatic Team Riccione.

Introdurranno la serata Elisabetta Soglio, giornalista del Corriere della Sera e Guido Marangoni, scrittore e comico.

Sarà presente il regista Giacomo Campiotti.

Per il vicesindaco Laura Galli “ mettere al centro le persone e i loro talenti: è questo il senso di una iniziativa straordinaria e unica, come il Festival delle Abilità Differenti che anche quest’anno torna, ma in forma allargata rispetto alla scorsa edizione, con il coinvolgimento di realtà del nostro territorio assieme al grande bagaglio di esperienze della Cooperativa Sociale Nazareno di Carpi. Si tratta di un cammino che l’Amministrazione ha intrapreso, quello di valorizzare e regalare opportunità ad ogni persona, anche diversamente abile. Da qui il corposo progetto di riqualificare l’ex mattatoio comunale per renderlo disponibile alle associazioni e alla città con percorsi di vario tipo: lavorativi, culturali, attraverso la presenza di laboratori per offrire nuove e inedite occasioni di crescita alle persone con disabilità e ai loro familiari”.

Per il Presidente della Cooperativa Sociale Nazareno Sergio Zini “  la scelta del titolo “Pezzi unici” deriva dalla consapevolezza che siamo tutti chiamati ad amare il pensiero dell’altro, anche quando questo non si vede, anche quando arranca per le strade ingarbugliate di codici verbali, in cerca di una via d’uscita da una mente che imprigiona.  Allora musica, arte, spettacoli, convegni, dibattiti e tecniche non sono un lavoro per intellettuali, ma diventano sentieri, strade, vie maestre, attraverso le quali aiutare un uomo a riuscire finalmente ad esprimersi liberamente. È la libertà ciò che ci interessa. La libertà è quell’energia che ci porta al destino buono per cui siamo fatti, consapevoli che siamo tutti diversi, pezzi unici, proprio come quei gioielli che l’orafo cesella, delicatamente all’interno del suo laboratorio”.

ATR - Acrobatic Team Riccione, è una disciplina sportiva sul territorio unica, presente dal 1989 e sezione importante della Società Ginnastica Riccione. Gli insegnanti che vi si dedicano, hanno il piacere e la soddisfazione di allenare centinaia di bambini, ragazzi ed adulti. Il loro obiettivo è quello di fornire un’ottima preparazione atletica, di stimolare l’approccio alle tecniche pre-acrobatiche ed acrobatiche per vivere il tutto con uno spirito giocoso e divertente a tutte le età!

Marta Zoboli, lavora dal 2012 nel duo comico “Sagapò” con Gian Luca De Angelis nella trasmissione Zelig. In passato si è esibita in diverse occasioni durante vari festival europei di comicità, con la compagnia “Potato” di cui faceva parte quando viveva a Parigi. Il suo punto forte è la sua camaleontica capacità di passare con grande naturalezza e rapidità da un personaggio all’altro.

Guido Marangoni, nasce a Padova nel 1970. Sposato con Daniela e padre di Marta, Francesca ed Anna, quest’ultima con quel famoso cromosoma in più che tanto spaventa. Ingegnere in informatica, fonda nel 2002 Amani.it una IT Company (amani è una parola swahili che significa pace). Si specializza nello sviluppo di app, nella sicurezza informatica e la tutela dei minori on-line facendo conferenze e incontrando nelle scuole studenti, insegnanti e genitori. Coltiva la passione per la musica, il teatro, la scrittura e le Sacre Scritture. Nel 2007 mette da parte la balbuzie e decidere di salire sul palcoscenico portando in scena lo spettacolo comico "Punti di viSta - Spunti di vita" da lui scritto e interpretato. Da quel giorno porta i suoi spettacoli nei teatri e collabora anche con il laboratorio artistico Zelig di Milano. Nel 2015 è stato speaker ufficiale al TEDx con il suo talk "La potenza della fragilità".

Giacomo Campiotti, nasce a Varese nel 1957, laureato in Pedagogia all'Università di Bologna, lavora per diversi anni nel teatro di piazza, realizzando spettacoli in giro per l'Italia e all'estero. Aiuto regista ne - Il marchese del Grillo - Speriamo che sia femmina - I Picari, nel 1989 vince il Festival di Giffoni come miglior film con “Corsa di primavera”. Seguiranno “Come due coccodrilli”, con Giancarlo Giannini, Valeria Golino e Fabrizio Bentivoglio, “Ritratti d'autore: seconda serie” e “Il tempo dell'amore”. Nel 2005 torna al cinema con “Mai + come prima”, film che tratta tematiche complesse come la morte, la disabilità e l'incomunicabilità tra adulti e adolescenti. Per la RAI firma la regia de “L'amore e la guerra”, “Giuseppe Moscati - L'amore che guarisce”, con Giuseppe Fiorello nel ruolo del protagonista vincendo il Premio Maximo Award al Roma Fiction Fest del 2007, la miniserie Rai “Bakhita. La santa africana” (2009) ed il film “Il sorteggio”.

Campiotti sarà poi il regista di “Bianca come il latte, rossa come il sangue (2013), seguirà poi la miniserie “Braccialetti rossi” (2014), che gli conferirà un notevole successo” e, nel 2019, con il film per la TV “Liberi di scegliere”.

Daniele Verrini: da venticinque anni partecipa come attore nelle varie compagnie teatrali della Nazareno Cooperative Sociali ed interagisce con tante attività sociali presenti sul territorio come USHAC e il Comitato La Balorda. Nel 2019 ha recitato in una fiction per la Rai, del regista di Giacomo Campiotti, che andrà in onda il prossimo autunno.

Orchestra Scià Scià: è nata una decina di anni fa nell’ambito del laboratorio di musica del Centro diurno della Nazareno Società Cooperative, Manolibera, con la partecipazione di operatori ed ospiti della cooperativa che utilizzano strumenti musicali standard e specifici come il Soundbeam.

Orchestra Alberto Pio: è nata in forma sperimentale una quindicina di anni fa nell’ambito del corso a indirizzo musicale nella Scuola Media Alberto Pio di Carpi (MO). Oggi è una realtà consolidata ed è composta da un’ottantina di ragazzi molto motivati dalla bellezza di suonare insieme.

La Luna Latina: Luigi Barchi e Brunetta Apolloni, sono due ballerini di walzer della Scuola di Danza “La Luna Latina” di Castellarano. In questa scuola, iscritta alla FIDS (Federazione Italiana Danza Sportiva), si ballano danze caraibiche, moderne, classiche, hip hop, liscio, boogie woogie, tango argentino, sala e bachata, danza del ventre, oltre a laboratori di “disability art dance”.

NNChalance: è una Compagnia di danza contemporanea fondata da Valeria Fiorini ed Eleonora Gennari a Riccione nel 2008. È un gruppo formato da danzatori con e senza sindrome di Down che segue un percorso di formazione in danza contemporanea e performance con l’intento di ricercare un proprio linguaggio coreografico. Il gruppo si è esibito in contesti teatrali ed urbani in vari festival di danza e di teatro, riscuotendo diversi consensi, soprattutto per il forte impatto del lavoro sul pubblico. 

Onda Sonora: è un’associazione riccionese per la socializzazione di ragazzi e adulti con handicap attraverso la musicoterapia e l’attività teatrale. “La Fenice” è il progetto che, con gli spettacoli realizzati, si pongono nell’ottica di evidenziare, attraverso la favola, le difficoltà del quotidiano, a volte molto difficile da affrontare e non sempre alla portata dei ragazzi disabili.

Rollettes: Chelsie Hill è la fondatrice e direttrice del team composto da Samantha Lopez, Edna Serrano, Conner Lundius, Maria Rabaino. Tutte cresciute con la passione della danza, a causa di incidenti stradali hanno perso l’uso delle gambe ma non hanno rinunciato alla danza ed hanno continuato sulle loro sedie a rotelle. “Incontrare le ragazze – afferma Chelsie- di questo gruppo di danza (le attuali Rollettes), mi ha mostrato che i sogni possono diventare realtà. Questo team è più di un semplice team: noi siamo una famiglia, una famiglia forte. Questo siamo noi. Sono davvero grata di essere con queste meravigliose ragazze e so che saremo per sempre nelle vite l’una dell’altra”.