Mercoledý 16 Ottobre12:37:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket D, il Bellaria verso la finale. Galassi: 'Per vincere dovremo saper gestire tensione e ritmo'

Sabato 25 maggio la prima sfida della serie contro il Carpi al PalaTenda

Sport Bellaria Igea Marina | 17:19 - 17 Maggio 2019 Un time out del Bellaria Basket Un time out del Bellaria Basket.


La calma prima della tempesta. In casa Bellaria, dopo la conquista della qualificazione alla serie finale, che mette in palio la promozione in C Silver, a spese del Magik Parma in due gare, Tassinari e compagni possono tirare il fiato approfittando della settimana di pausa che precede la sfida contro Carpi (terzo in regular season, secondo per il Bellaria). Nonostante il doppio 2-0 sia dei romagnoli sia dei modenesi, le due contendenti dovranno aspettare fino a sabato 25 maggio per  il primo atto della sfida promozione al PalaTenda, che per il Bellaria è anche l’occasione di vendicare l’eliminazione subita un anno fa al primo turno proprio per mano dei carpigiani. Gara2 a Carpi sabato 1 giugno ed eventuale bella sabato 8.
Nelle due vittorie contro Parma è stato davvero importantissimo l’apporto di Luca Galassi, che, oltre a metterne 11 in Gara1 e 18 nel secondo episodio, è stato protagonista di un super lavoro difensivo, limitando Paulig, la punta di diamante della formazione ducale. 

“Le due partite contro Parma sono state molto toste - spiega il prodotto delle giovanili dei Crabs - abbiamo incontrato una squadra molto fisica e tecnicamente ben preparata, ma siamo stati bravi a giocare due ottime partite. Abbiamo fatto un ottimo lavoro nel contenere Paulig, la nostra attenzione difensiva è stata molto buona e in più siamo stati uniti nel corso di entrambe le partite, e questo è stato fondamentale per il passaggio del turno. Inoltre, in Gara2 abbiamo avuto il grande merito di mantenere alta l’intensità dal 1’ al 40’ senza cali, in modo da conquistare una preziosissima vittoria esterna".

Ora il Carpi.
"Ci stiamo preparando per la serie contro Carpi, che sarà davvero difficilissima perché c’è in palio il lavoro di una stagione intera e quindi ci sarà molta pressione e in campo si giocherà con tanta energia e tanto nervosismo, come del resto è normale che sia. Penso che vincerà chi sarà più bravo a gestire la tensione e a gestire il ritmo: sarà anche molto importante avere una buona condizione fisica, perché mi aspetto una vera battaglia. Incontreremo una squadra molto veloce che attacca spesso e volentieri in transizione: noi dovremo essere attenti ad accoppiarci velocemente, oltre a giocare insieme e di squadra. Credo che sia proprio questa la chiave della serie: se saremo uniti e giochiamo come sappiamo fare, avremo delle ottime chance di ottenere un grande risultato. Siamo pronti a combattere e faremo di tutto e di più per centrare questo grande obiettivo, per regalare un’immensa soddisfazione a noi e a tutta la città”.