Giovedý 05 Dicembre17:53:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ex Colonia diventa Rimini Beach Area, con grandi show: tra i protagonisti Afrojack e Achille Lauro

Dal 20 luglio al 17 agosto grandi dj come Steve Aoki e gli idoli dei giovani Dark Polo Gang e Capoplaza

Eventi Rimini | 14:18 - 17 Maggio 2019 Afrojack in consolle Afrojack in consolle.

Un nuovo spazio suggestivo, con una programmazione musicale di primo piano. Con Rimini Beach Arena un’area di oltre 10mila metri quadrati si presenta come una delle più importanti novità estive italiane, pronta a dare il suo primo contributo all’opera di rigenerazione urbana che sta iniziando a coinvolgere le ex colonie romagnole, nel caso specifico la zona in quel di Miramare dove dal 1932 al 1977 fu operativa la Colonia Bolognese.  La programmazione musicale di Rimini Beach Arena concentra gli eventi dal 20 luglio al 17 agosto, con una line up caratterizzata dai live dei migliori artisti italiani urban e da una serie di dj protagonisti dei più importanti festival di musica elettronica. Concerti e dj set all’insegna della trasversalità, perfetti per un pubblico eterogeneo come quello che frequenta abitualmente la riviera romagnola: un progetto in linea con le più importanti manifestazioni europee, nelle quali si abbatte ogni barriera di genere e soprattutto se ne consente la fruizione di giorno e di sera.

I PROTAGONISTI. Rimini Beach Arena annuncia sin d’ora i primi artisti in cartellone: Capoplaza, Dark Polo Gang e Gabry Ponte con il suo format “La Discoteca Italiana” (sabato 20 luglio), Izi e Timmy Trumpet (sabato 27 luglio), Anastasio, Alok e Burak Yeter (sabato 3 agosto), Achille Lauro e Afrojack (sabato 10 agosto), Boomdabash e Steve Aoki (martedì 13 agosto). Gli ospiti delle successive ed ultime tre date saranno annunciati nei prossimi giorni. Qualche primo accenno in merito ad alcuni special guest: la Dark Polo Gang è un collettivo romano che ha esordito nel 2015 con il mixtape “Full Metal Dark”, subito divenuto fenomeno di culto; lo scorso anno hanno partecipato come giudici a StraFactor. Vincitore dell’ultima edizione di X-Factor, Anastasio si è imposto grazie ad uno stile capace di miscelare il rap con il cantautorato di culto; le date del suo tour sono andate tutte sold out, così come la sua performance al Concertone del 1 maggio a Roma ha lasciato il segno. Innovatore e precursore di nuove tendenze musicali, artistiche ed estetiche, Achille Lauro è stato tra i protagonisti della 69° edizione del Festival di Sanremo, in gara con il brano “Rolls Royce”, che è stato certificato Oro (certificazioni diffuse da Fimi/GfK Italia). L’olandese Nick Van de Wall meglio noto come Afrojack, è il dj numero 8 al mondo nella Top 100 Djs Poll, classifica della rivista specializzata DJ Mag che ogni anno decreta i 100 migliori dj al mondo (oltre 1.200.000 i voti raccolti lo scorso anno da questa chart); è fidanzato con Elettra Lamborghini e sembrano destinati a convolare a nozze l’anno prossimo. Nominato due volte ai Grammy Awards, Steve Aoki è uno dei dj più pagati al mondo in base all’annuale classifica stilata dal magazine statunitense Forbes: ha una media di 250 serate all’anno ed ha fondato la Aoki Foundation, per supportare la ricerca neurologica. I suoi non sono semplici dj set, ma veri e proprio show.