Mercoledý 17 Luglio15:33:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nessun piano industriale per il futuro di Start Romagna, mille dipendenti preoccupati

I sindacati chiedono a gran voce un incontro con i sindaci per parlare del futuro dell'azienda

Attualità Rimini | 13:28 - 17 Maggio 2019 Autobus di Start Romagna Autobus di Start Romagna.

Le Organizzazioni sindacali Filt – Fit – Uiltrasporti – Faisa - USB in una nota denunciano il totale disinteresse dei sindaci di Rimini, Ravenna, Forlì e Cesena e dell'assessorato regionale ai trasporti, sul futuro di Start Romagna. In merito era stato richiesto un incontro lo scorso 6 dicembre, richiesta rinnovata il 2 aprile, ma in entrambi i casi non c'è stata risposta. I sindacati chiedono chiarezza sul progetto industriale di Start Romagna, in particolare verso i futuri bandi di gara in base al patto regionale del dicembre 2017 per il trasporto gomma-ferroso. In ballo c'è il futuro di 1000 dipendenti. Start Romagna, spiegano i sindacati, "ha un cda scaduto, un presidente che ne segue le ore, un bilancio preventivo del 2019 non ancora presentato e non c'è riscontro sul piano industriale-finanziario".