Mercoledý 17 Luglio07:29:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione: Luca Fregnani, il 'Normal One' confermato sulla panchina del Pietracuta

Le parole del tecnico: 'Dobbiamo aprire un nuovo ciclo. Vogliamo dare nuovi stimoli al gruppo e all'ambiente'

Sport Pietracuta di San Leo | 11:23 - 17 Maggio 2019 Luca Fregnani (allenatore Pietracuta) Luca Fregnani (allenatore Pietracuta).

E' il "Normal One" della categoria. Da Luca Fregnani non potrete mai attendervi una dichiarazione sopra la righe, atteggiamenti da capo-popolo alla Conte o da leader carismatico alla "Special One" Mourinho. Fregnani è sempre stato un appassionato di calcio, un abile osservatore di squadre e giocatori, una persona meticolosa e preparata. A Pietracuta il "Normal One" ha conquistato risultati importanti, ma soprattutto la fiducia, la stima e l'affetto della piazza. Nelle ultime ore è arrivato l'accordo con il dg Sandro Conti: una trattativa decisamente meno complicata di quella tra Agnelli e l'allenatore della Juventus Allegri. Il "matrimonio" tra Luca Fregnani e i colori rossoblu sarà prolungato anche per la prossima stagione, la quinta. La prima novità sarà il suo vice: la bandiera rossoblu Alberto "Bebo" Antonelli. Dicevamo dei risultati conseguiti, dopo un primo anno di assestamento: il salto dalla Prima alla Promozione; il quinto posto in quest'ultimo campionato, miglior risultato della storia del Pietracuta; la salvezza di quest'anno, in un girone molto competitivo, arrivata senza playout. E il Pietracuta avrebbe avuto anche una classifica migliore, sbagliando meno rigor, ben dodici. Fregnani ha sicuramente individuato le criticità, ma la sua risposta, in merito, è da "Normal One", con l'occhio mirato sul prossimo mercato: "Ci sono delle problematiche che analizzeremo, ci sono anche cose da fare sul mercato. In rosa eravamo corti in questa stagione, soprattutto in difesa. Bisogna valutare anche l'intensità e la voglia di allenarsi dei ragazzi, che non siano assuefatti sia all'idea di gioco dell'allenatore, sia dal tanto tempo trascorso in questo ambiente". Il "Normal One" non si prende gli elogi, ma evidenzia soprattutto i meriti dei dirigenti: "La società è sempre stata presente, nei momenti di difficoltà soprattutto, non ha fatto mai mancare niente. La svolta è stata a fine novembre. Penultimi e con pochissimi punti: ma la società ha confermato la mia posizione, ha dato gran forza al gruppo e a me". Il Pietracuta è riuscito a capire che non poteva essere la brutta squadra del girone d'andata e nel ritorno ha cambiato marcia. A fine stagione Sandro Conti ha voluto fortemente la conferma di Fregnani: "Alla fine di questi quattro anni c'era qualche dubbio mio sulla permanenza. La società assolutamente mi ha espresso piena fiducia. Abbiamo fatto una scelta di continuità e cambiamento nello stesso tempo: io rimango, rimarranno i giocatori, ma dobbiamo aprire un nuovo ciclo. Vogliamo dare nuovi stimoli al gruppo e all'ambiente". Fregnani rassicura sulle proprie motivazioni: "Ho fatto il carico di entusiasmo, per me è come se fosse una nuova avventura, ma con il vantaggio di conoscere diverse cose". I tifosi rossoblu possono stare tranquilli: come cantava Lucio Dalla, "L'impresa eccezionale è essere normale". Ed è per questo che a Fregnani riescono le imprese, sportivamente parlando.

Riccardo Giannini