Domenica 25 Agosto12:38:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Vigili del Fuoco, a disposizione 250 posti. Quattro ragazzi riminesi vincono il concorso nazionale

La provincia di Rimini vanto un ottimo risultato con 30 ragazzi idonei

Attualità Rimini | 08:51 - 17 Maggio 2019 I vincitori idonei durante i festeggiamenti per Santa Barbara I vincitori idonei durante i festeggiamenti per Santa Barbara.

Si è ufficialmente concluso con il superamento delle visite mediche all’Istituto Superiore Antincendi di Roma, l'iter concorsuale per l'accesso alla qualifica di Vigile del fuoco del concorso per 250 posti per 4 ragazzi riminesi vincitori di concorso.

Concorso molto complesso e selettivo, dove si son succedute prima la prova preselettiva scritta, con una percentuale di promossi pari al solo 15% dei partecipanti presenti. Successivamente è stato il turno della prova motoria-attitudinale, la più dura e caratterizzante per il ruolo di Vigile del fuoco, ed infine è stato il turno delle prove orali (con materie che spaziavano dalla tecnologia alla geografia, dalla scienza al corpo umano, dall'inglese all'informatica e dalla matematica alla composizione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco). Su un totale di circa 110.000 concorrenti iscritti solo 5192 hanno portato a termine tutte le prove (circa il 5%).

La provincia di Rimini vanta un ottimo risultato: 30 ragazzi idonei di cui 4 vincitori di concorso (cioè tra i primi 250 concorrenti a livello nazionale): Brici Stefano (18° assoluto), Novelli Paolo (29° assoluto), Mariani Davide (45° assoluto) e Del Tito Mirko (118° assoluto). Questi ragazzi partiranno dopo l’estate per il corso di formazione presso le S.C.A. (Scuole Centrali Antincendi) a Roma Capannelle.

Successivamente sarà il turno dei restanti idonei di cui già un contingente di ulteriori 5 ragazzi attende le visite mediche per questo autunno con successiva partenza per il corso di formazione di dicembre.

30 giovani riminesi tra i migliori d’Italia che andranno a rimpinguare la carenza d'organico del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco che ad oggi si attesta sulle 3500 unità con un conseguente abbassamento del limite di età medio che ora è di circa 47 anni.

Nel contempo a livello nazionale è sempre più crescente il consenso e la partecipazione del Comitato Idonei VVF 250 che ha come obiettivo quello di portare avanti le ragioni di questi ragazzi e sensibilizzare la politica e le organizzazioni sindacali. Come visibile dal loro sito web www.comitatovvf250.org si sono succeduti vari incontri al Viminale ed in varie cerimonie con il sottosegretario Sen. Candiani, il Capo del Corpo Ing. Dattilo ed il Direttore della Formazione Ing. Occhiuzzi che hanno assicurato l’esaurimento in tempi brevi della graduatoria del concorso.

In foto gruppo di vincitori ed idonei durante festeggiamenti per Santa Barbara