Domenica 21 Luglio09:52:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Un fondo di 15mila euro per le nuove imprese e ripristino del doppio senso in via Del Prete

Il sindaco di Cattolica Mariano Gennari accoglie le richieste di Cna

Attualità Cattolica | 14:15 - 15 Maggio 2019 Incontro tra Cna e il sindaco di Cattolica Mariano Gennari Incontro tra Cna e il sindaco di Cattolica Mariano Gennari.

Cna Cattolica ha incontrato il Sindaco Mariano Gennari e l’assessore alle Attività Economiche  Nicoletta Olivieri per evidenziare quali siano le priorità per Cna da inserire nel triennio 2019 – 2021. Incontro che arriva dopo la presentazione del percorso di partecipazione per il progetto di riqualificazione del Lungomare.

Il direttivo di Cna Cattolica ha chiesto un impegno sul piano della viabilità con il ripristino del doppio senso in via del Prete, parere in questo caso positivo dell'amministrazione con l'impegno di reintrodurlo entro la fine della legislatura. L'auspico di Cna è che si punti complessivamente sulla mobilità ciclabile, implementando anche i parcheggi, le basi su cui programmare interventi strategici per la mobilità cittadina.


Allo stesso tempo, nell’ambito del piano di manutenzione e dell’arredo urbano, del verde e delle strade, Cna spinge per un impegno urgente per il 2019 di intervento sulle strade dell’area Artigianale (via Mercadante, via Respighi e via Rota in particolare e l’innesto della rotatoria di via Luciona, carente anche della semplice segnaletica). Anche l’inversione di marcia di via Gran Bretagna, potrebbe migliorare il flusso in uscita dalla via Carducci, in particolare nelle giornate di maggior afflusso all’acquario.


Sempre in tema di viabilità il Sindaco Gennari e l' Assessore  Olivieri hanno ribadito come il Trasporto Costiero Sostenibile, con navetta interna a metano e riattivazione del Bus terminal, siano i principali snodi su cui rivedere le politiche della mobilità di Cattolica.


Parere positivo del Sindaco Gennari sulla richiesta di Cnadi relativa alla conferma del bando per le start up con un fondo a 15.000 euro. A questa richiesta si aggiunge, da parte del direttivo di Cna, quella del rimborso dell’Imu ai proprietari dei negozi che riducono l’affitto ai negozi sfitti.