Sabato 20 Luglio22:38:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nessun casting al teatro Galli: botta e risposta tra Comune e organizzatori

L'organizzazione dello spettacolo in una breve nota spiega il motivo

Attualità Rimini | 12:11 - 15 Maggio 2019 Teatro Galli Teatro Galli.

Nei giorni scorsi gli uffici attività teatrali del Comune di Rimini hanno ricevuto diverse telefonate e richieste di informazioni in merito ad un annunciato casting per la ricerca di attori, cantanti e ballerini per il musical Rent prodotto da Show Musical. Secondo le notizie rilanciate anche da portali e siti del settore, le audizioni sarebbero in programma al Teatro Galli di Rimini il prossimo 7 giugno dalle ore 9. La direzione del Teatro comunica che non è assolutamente a conoscenza del casting in questione, cosi come esso non ha in alcun modo il patrocinio da parte del Comune di Rimini. Per esso non è arrivata alcuna richiesta riguardo, né il Teatro risulta essere prenotato per quella data. In queste ore gli uffici stanno raccogliendo ulteriori informazioni per approfondire l’origine della notizia e valutare eventuali provvedimenti a tutela dell'ente.

PRECISAZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE. L'organizzazione dello spettacolo spiega: "L'errore è stato nostro nel non seguire la pratica ufficiale di richiesta patrocinio". Ad ogni modo "La produzione lavorerà senza patrocinio del Comune di Rimini". Le audizioni si terranno lo stesso a Rimini, sempre il 7 Giugno in una struttura privata. L'organizzazione ha poi inviato una nota stampa completa: "La produzione Show Musical dello spettacolo Rent, rammaricata delle notizie apprese da siti web  e da voci dal mondo del musical che voleva finito in partenza lo stesso spettacolo che prevede da contratto con MTI un numero di 50 repliche totali in tutta Italia da Ottobre, conferma la problematica relativa al mancato deposito della richiesta del Patrocinio per l'uso del Teatro Galli,  ma conferma le audizioni come da bando per la giornata del 7 Giugno 2019 dalle 8.30 alle 17 a Rimini presso la Sala Fellini del Cinema Fulgor.Con l'occasione cogliamo occasione di scusarci con il comune di Rimini e il teatro Galli per il disguido, ma sarà nostra premura rimediare richiedendo al Signor Sindaco il patrocinio per il futuro".