Gioved 18 Luglio22:40:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Giochi Piccoli Stati, i convocati delle Nazionali di pallavolo e beach volley

La manifestazione si tiene dal 27 maggio al primo giugno. Mascetti: 'Per noi è l'anno zero'

Sport Repubblica San Marino | 16:41 - 13 Maggio 2019 Il ct della Nazionale maschile di volley Stefano Mascetti Il ct della Nazionale maschile di volley Stefano Mascetti.

I Giochi dei Piccoli Stati di Montenegro 2017 si avvicinano a grandi passi (si tengono dal 27 maggio al primo giugno) e per le nazionali di pallavolo maschile e femminile e di beach volley della Repubblica di San Marino è tempo di convocazioni e allenamenti.

I  due team indoor stanno lavorando con dei roster allargati, dai quali usciranno i dodici giocatori e le dodici giocatrici che voleranno in Montenegro. Questi i convocati della squadra maschile: Marco Rondelli e Matteo Lombardi (palleggiatori); Giuliano Vanucci, Alessandro Peroni, Elia Lazzarini, Matteo Bernardi e Matteo Zamagni (centrali); Andrea Lazzarini, Lorenzo Benvenuti, Nicolas Farinelli, Yan Kiva, Lorenzo Pancotti, Francesco De Luigi (schiacciatori); Davide Bacciocchi e Manuel Broccoli (liberi).
Le nazionali donne sono, per ora, diciassette: Valeria Benvenuti, Allegra Piscaglia (palleggiatrici); Elisa Vanucci, Rachele Stimac, Giulia Tomassucci, Federica Tura, Elena Podeschi (centrali); Cristina Bacciocchi, Elisa Parenti, Chiara Parenti, Anita Magalotti, Elena Para, Angelica Simoncini e Sara Canuti (schiacciatrici); Elisa Ridolfi, Alice Pasolini e Alice Petre-Paoloni (liberi).

In Montenegro, nel beach volley sarà presente una sola coppia maschile formata da Paolo Paganelli e Matteo Zonzini. Stefano Mascetti, Ct della nazionale maschile ha le idee chiare: “Il Montenegro non può permettersi di non vincere. Non so se schiererà la prima, la seconda o la terza formazione ma sarà comunque il grande favorito. E’ una squadra di buon livello europeo (è 21esima nel ranking continentale, ndr) e ha tanta esperienza. Il nostro obiettivo sarà dare il massimo con una squadra giovane e alle prime esperienze internazionali. Per noi è un po’ l’anno zero: ci servirà per costruire il futuro”.
Loris Polo guida il team femminile in qualità di Ct (assieme al direttore tecnico Cristiano Lucchi): “Per quel che riguarda i Giochi, c’è una sola grande favorita ed è il Montenegro, la cui nazionale vale un team di A2 italiano. Per il resto, dipenderà da quanto le altre nazionali “pescheranno” fra oriunde e nazionalizzate. Se si comportassero come noi, che schieriamo solo sammarinesi, ci potrebbe essere un grande equilibrio”.
Matteo Galli è il selezionatore del team di beachers sammarinesi: “Tutti team si sono rinforzati rispetto ai Giochi di San Marino 2017 e il livello sarà alto, per essere Giochi dei Piccoli Stati. Non siamo tra i favoriti e non siamo, ai nastri di partenza, da medaglia. Veniamo dal quinto posto ottenuto in casa ma abbiamo visto, in diversi tornei, che i team di Cipro e Montecarlo, che due anni fa non c’erano, potrebbero essere altamente competitivi. Ci saranno anche Liechtestein e Andorra che due anni fa andarono a medaglia. E poi c’è il Montenegro. Noi siamo cresciuti, Paganelli e Zonzini si sono allenati molto seriamente, ma prevedo un torneo davvero duro”.