Gioved 18 Luglio13:22:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Maltempo nel Riminese, rassicurazioni e ringraziamenti dall'amministrazione Gnassi

La situazione è costantemente monitorata: «Grazie agli operatori scesi in campo contro il maltempo»

Attualità Rimini | 11:10 - 13 Maggio 2019 Un'immagine del ponte degli Scout vicino alla foce del fiume Marecchia, a Rimini Un'immagine del ponte degli Scout vicino alla foce del fiume Marecchia, a Rimini.

Mano a mano che le precipitazioni piovose continuano a flagellare il territorio - alle 18 di domenica 12 maggio il picco massimo di 25 mm era registrato dal pluviometro “Rimini urbana”, alla stessa ora superava i 40 mm quello di “Rimini Ausa” -, il livello dei fiumi si è ingrossato nella corsa da monte a mare, fino a giungere a livelli di guardia nella notte, prontamente segnalati e seguiti nella loro evoluzione dalla struttura dall’ufficio unico del Sistema di allertamento e, sul campo, dai volontari e tecnici della Protezione civile comunale, dalla Polizia municipale, dai tecnici e operatori dei Lavori pubblici e di Anthea, nonché dalle altre forze dell’ordine come la Polizia stradale.

«Un profondo grazie a tutti questi operatori che continuano a dimostrare nel momento di bisogno la propria disponibilità al sacrificio per il bene della collettività», ha detto il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi che con l’assessore all’Ambiente e alla Protezione civile Anna Montini ha seguito personalmente lungo tutte le ore notturne l’evolversi della situazione.

All’una e trenta di lunedì 13 maggio veniva registrata dall'idrometro Rimini SS16-Marecchia il superamento di soglia 3 con un livello di 4 metri, mentre alle 2.30 anche l’Ausa superava soglia 2 con un livello di 2,23 metri. Picchi che nel corso della nottata sono poi discesi anche se nel cuore della notte si è reso necessario da parte delle squadre di Anthea intervenire a transennare gli ingressi al Parco Marecchia, per natura ‘cassa di espansione’ quando i livelli idrici sono eccezionali.

Pochi i danni fortunatamente registrati nel territorio comunale per il maltempo e per il forte vento che ha accompagnato l’evolversi della perturbazione. Oltre a un albero caduto in Via Sacramora, danneggiamenti ad alberature sono stati registrati in alcune vie (via Destra Porto/Colombo, via Bruno Toni, via di Mezzo/Jano Planco) ma senza provocare danni a persone o cose.

Una sessantina gli operatori impegnati tra ieri e oggi. Al momento, mentre resta alta la guardia e i controlli sui corsi dei fiumi ma anche sulla rete dei fossi delle strade del forese, non si ravvisano al momento particolari criticità. Attualmente sul territorio riminese è in atto un fenomeno di piogge diffuse con intensità debole. Le mappe radar ed il nowcasting indicano il perdurare della situazione attuale, con venti che spirano da mare.