Luned́ 09 Dicembre07:28:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

VIDEO e FOTO - Forte maltempo nel Riminese: fiume esondato, chiusa la linea ferroviaria Bologna-Rimini

Numerosissimi gli interventi dei Vigili del fuoco per strade e alberi, preoccupa il livello dei corsi d'acqua

Cronaca Novafeltria | 09:05 - 13 Maggio 2019

*ultimo aggiornamento alle ore 11.11

Piove da oltre 24 ore su tutta la Romagna e i disagi si sommano alle preoccupazioni e ai problemi alla viabilità, su strada e su rotaia. Al momento è la provincia di Forlì-Cesena quella più funestata dalla pioggia, dove sono state registrate le precipitazioni più abbondanti.

PONTI, ESONDAZIONI E CIRCOLAZIONE

Alle 10.45 si è concluso il sopralluogo congiunto all'altezza di Traversa Marecchia nella frazione di Ponte Verucchio.

Alle 9.30 il fiume Savio, in provincia di Forlì-Cesena, è esondato. Lo confermano i Vigili del fuoco con una nota diffusa su Twitter. Sono in corso controlli delle squadre fluviali dei pompieri per eventuali persone bloccate nelle abitazioni. Due persone in difficoltà, tra cui una disabile, sono state già soccorse. Il suo livello preoccupa anche all'altezza del ponte di San Carlo dove l'ultimo dato rilevato alle 9.30 superava ancora quota 6 metri, dove la soglia rossa è fissata a quota 5,5 metri.

Dalle 7.50 di questa mattina - lunedì 13 maggio – è interrotta la circolazione tra Cesena e Forlì sulla linea Bologna-Rimini per la piena del fiume Savio, il cui livello ha raggiunto un colmo preoccupante. Le Ferrovie dello Stato fanno sapere che si tratta di una misura precauzionale in seguito alla piena che ha lambito i binari che corrono su un ponte, sommerso dall'acqua. Sospesa la circolazione per treni a lunga percorrenza e regionali. Tecnici di Rfi sono al lavoro per monitoraggi. È in corso la riprogrammazione dei treni, con possibili deviazioni, cancellazioni e servizi bus.

Questa notte a Riccione la Polizia municipale ha chiuso il ponticello sul Marano di viale San Lorenzo. Le acque del torrente avevano superato il livello di guardia e invaso la sede stradale, in quel punto molto bassa rispetto all’argine, impedendo la circolazione. La situazione è migliorata e verso le 9 viale San Lorenzo è stato riaperto al traffico.


I PRINCIPALI DANNI

Gravi danni nel Riminese, dove sono stati numerosi gli interventi dei Vigili del fuoco lungor strade e attività allagate per parziali esondazioni di torrenti e per piccole frane, registrate su tutto il territorio provinciale.

Si registra uno smottamento a Novafeltria mentre altre vecchie frane, a causa delle forti precipitazioni, si sono rimesse in movimento.

Tra le vie Pallotta e Sacramora intorno alle 19.20 una pianta è caduta a causa delle forti raffiche di vento. L’albero crollato ha piegato anche il vicino palo della luce, fortunatamente, in quel momento non transitava nessuno.

Colpito con particolare violenza l'entroterra, nella zona industriale di Ponte Messa allagata nella notte un'azienda di lavorazione della carta (foto gallery).

Protezione civile e Polizia di Stato stanno presidiando il ponte sulla Statale 16 Adiatica a Rimini. La Protezione civile regionale ha esteso anche a tutta la giornata di oggi, lunedì 13 maggio, l’allerta meteo già in vigore da domenica.


LA SITUAZIONE DEI FIUMI
*alle ore 02.15 di lunedì 13 maggio

Il fiume Marecchia ha toccato la soglia rossa nei pressi della statale SS16 a Rimini (alle 01.30 aveva raggiunto 4,01 metri). Più a monte, a Ponte Verucchio, era in calo andando sotto la soglia arancione attualmente a 2,90mt. Si presume quindi che l'onda di piena sta passando. Il Conca a Morciano di Romagna è in lieve aumento restando sopra soglia arancione a 1,4 metri. L'Uso a Santarcangelo di Romagna in lieve aumento toccando quasi soglia arancione attualmente a 4,16 metri.