Luned 20 Maggio01:48:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket C Gold, coach Bernardi: 'Abbiamo ancora qualche sassolino nella scarpa da toglierci'

Il tecnico di Albergatore Pro e la sfida di domenica: 'Tutto parte dall'energia e dall'intensità'

Sport Rimini | 17:08 - 11 Maggio 2019 Coach Massimo Bernardi durante un time out (Foto Aldo Sgroi) Coach Massimo Bernardi durante un time out (Foto Aldo Sgroi).

Coach Massimo Bernardi, nostante il +24 rifilato all'ultima giornata, Fiorenzuola rimane l'unica squadra che è riuscita a battervi in stagione. Questo è uno stimolo in più per la semifinale?

"Sì, abbiamo ancora qualche sassolino nella scarpa da toglierci. Fiorenzuola è una squadra molto forte con delle spiccate peculiarità tecnico-tattiche, ormai la conosciamo: ha dei tiratori super come Colonnelli, Lottici, Galli, Sichel, Cunico e Sprude che è un centro ma ha un ottimo tiro da tre punti. E' una squadra che gioca sopratutto in transizione nei primi secondi dell'azione e se sono liberi cercano subito il tiro. Dobbiamo essere bravi in transizione difensiva ad accoppiarci, pressarli e giocare secondo le nostre caratteristiche: tutto parte dall'energia e dall'intensità."

Che peso avrà il fattore "sesto uomo" del pubblico?

"Domani dovremo giocare col coltello tra i denti ma sempre col sorriso, in più sono sicuro che il nostro meraviglioso pubblico sarà molto numeroso e caloroso. Questo può essere fondamentale perchè quando ci spingono così i ragazzi rendono del 10% in più. Il pubblico è il nostro sesto uomo in campo."

Che importanza ha avuto chiudere la serie contro Salus sul 2-0, con una spettacolare Gara 2, per il morale ed il fisico dei ragazzi?
"La partita è stata molto impegnativa sopratutto dal punto di vista fisico, quel campo era un po' duro ed eravamo tutti un po' acciaccati: ho concesso giovedì, domenica e lunedì della scorsa settimana come giorni di riposo poi da martedì siamo ripartiti per preparare al meglio la partita di domani. Siamo ben carichi ed entusiasti, la squadra s'è preparata bene e non vediamo l'ora di scendere in campo."