Luned 20 Maggio00:46:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Elezioni Misano, il candidato sindaco Piccioni: 'sistema scolastico virtuoso'

Il candidato: 'Vogliamo continuare ad avere una scuola di qualità, pronta all'ascolto, capace di cogliere ed accogliere i bisogni'

Attualità Misano Adriatico | 15:52 - 11 Maggio 2019 Scuola Misano Scuola Misano.

Parola d’ordine, la persona al centro. E’ questa la principale missione che l’Amministrazione Comune di Misano si deve porre per il futuro andando a proseguire una strada avviata con risultati molto positivi dall’Amministrazione Comunale nell’ultimo mandato amministrativo.

Il focus dovrà continuare ad essere l’azione amministrativa e del sistema di servizi socio-educativi intesi come priorità da perseguire con convinzione su un percorso già tracciato e consolidato nell'ultimo mandato amministrativo e che ha dato grande soddisfazione in termini di gradimento dei servizi offerti. Questo è quanto emerge anche dai questionari di gradimento predisposti dall'Assessorato alla Pubblica Istruzione e distribuiti nei mesi scorsi alle famiglie dei bambini che frequentano i nidi e le scuole dell'infanzia comunali e ai quali ha risposto positivamente il 75% degli utenti, dando complessivamente ed oggettivamente una ottima valutazione generale di soddisfazione del servizio di prima infanzia.

I servizi alla persona saranno dunque tra le principali priorità per il futuro con un’attenzione quasi maniacale alle esigenze dei bambini. “Vogliamo continuare ad avere una scuola di qualità, pronta all'ascolto, capace di cogliere ed accogliere i bisogni, un sistema scolastico che fin dalla primissima infanzia continui a garantire un posto per tutti - spiega Fabrizio Piccioni - e che risponda in modo efficiente e puntuale alle richieste sempre crescenti di sostegno ed inclusione dei bambini e ragazzi più fragili”.

Un sistema dell’infanzia efficiente significa anche monitorare i luoghi garantendo scuole ed edifici di qualità. “E’ nostra intenzione dare continuità alla riqualificazione degli edifici scolastici esistenti con la riorganizzazione degli spazi ripensando alla viabilità e alla mobilità così come è stato fatto ultimamente con le vie Verdi e Rossini dove è stata implementata la sicurezza per i ragazzi e i loro genitori – continua Fabrizio Piccioni  -. In questo modo garantiremo nell’area Rossini un polo polifunzionale ad uso della scuola, della biblioteca e della cittadinanza ed arricchimento dell’offerta formativa attraverso una progettualità e programmazione partecipata”.