Mercoledž 21 Agosto12:31:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Evade dai domiciliari e minaccia il giudice, rintracciato in un hotel di Riccione

L'uomo è passato da un albergo di viale Ceccarini alla casa circondariale di Villa Fastiggi, a Pesaro

Cronaca Riccione | 19:09 - 10 Maggio 2019 Gazzella dei Carabinieri, foto di repertorio Gazzella dei Carabinieri, foto di repertorio.

Furto e danneggiamento aggravato, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, evasione dagli arresti domiciliari: sono i reati per i quali è finito nuovamente in manette un 51enne di Corinaldo (Ancona) rintracciato nella serata di giovedì in un hotel di Riccione. I militari si erano messi sulle sue tracce dopo un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Ancona: il provvedimento prende in considerazione episodi tra il 2015 e il 2016, in cui l'uomo è stato colto in flagranza di reato per ben 8 volte per furti di gasolio, materiali elettrici e soldi ai danni di officine, autolavaggi e aziende. Tre le evasioni dai domiciliari contestate, un caso di resistenza e oltraggio ai militari che lo stavano ammanettando, un altro mentre minacciava il giudice di pace del Tribunale di Rimini. Per i 15 capi di imputazione, dovrà scontare una pena residua di 5 anni di reclusione, motivo per cui è passato da un albergo di viale Ceccarini alla casa circondariale di Villa Fastiggi, a Pesaro.