Marted 20 Agosto01:24:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Denunciò boicottaggio per pizzaiolo di colore: gestore perde la locanda Malatesta per inadempienze

Il Comune di Montescudo-Montecolombo è tornato in possesso dell'immobile, riconsegnato a seguito di una procedura giudiziale

Cronaca Ancona | 13:00 - 10 Maggio 2019 Il cartello che affisse l'ormai ex gestore invitando i razzisti a stare alla larga dal locale Il cartello che affisse l'ormai ex gestore invitando i razzisti a stare alla larga dal locale.

Nuovo capitolo della vicenda relativa alla locanda Malatesta di Montescudo-Monte Colombo, il cui gestore denunciò il boicottaggio, da parte dei suoi concittadini, per l'impiego di un ragazzo africano come pizzaiolo.  Il Comune di Montescudo-Montecolombo ha annunciato di essere tornato in possesso dell'immobile, riconsegnato dall'oramai ex gestore a seguito di una procedura giudiziale per inadempimenti contrattuali. Il sindaco Castellari, insieme alla giunta, sta predisponendo il percorso amministrativo per arrivare, nel più breve tempo possibile, all'affidamento del locale ad un nuovo gestore:  “Ovviamente faremo un bando pubblico come prevede la legge, ma sarà anche frutto di un ragionamento del tutto nuovo, un innovativo Regolamento per l’affidamento degli immobili comunali, quindi di quello in oggetto, ma anche di altri di proprietà del Comune". Il nuovo regolamente prevede un punteggio in base al progetto proposto, valorizzando quindi non solo la proposta economica, ma anche quella professionale e le ricadute positive che potrebbe avere sul territorio: "dalle forniture nella filiera del nostro territorio all’assunzione di personale residente nel Comune". Obiettivo è perfezionare il regolamento prima dell'estate e in seguito predisporre in poco tempo il bando per l'affidamento della Locanda Malatesta.