Mercoledý 22 Maggio09:45:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sindaco di Rimini minacciato di morte da un 'no vax': condanna dei consiglieri Pd

Siamo al fianco di Andrea Gnassi in questa battaglia per la salute dei bambini, spiegano Francesca Marchetti e Nadia Rossi

Attualità Rimini | 17:10 - 05 Maggio 2019 Bimbo vaccinato (foto di repertorio) Bimbo vaccinato (foto di repertorio).

"Vicinanza" al sindaco di Rimini. E' quanto esprimono in una nota le consigliere regionali del Pd Francesca Marchetti e Nadia Rossi, alla luce delle minacce ricevute via Facebook dal primo cittadino della città romagnola dopo il varo di una ordinanza, nelle scorse settimane, che prevede una sanzione pecuniaria per ogni giorno in cui i genitori continueranno a portare all'asilo nido o alla scuola dell'infanzia i propri piccoli non vaccinati. "Siamo al fianco del sindaco di Rimini, Andrea Gnassi - osservano - in questa battaglia per la salute dei bambini. Avendo lavorato anche in Regione sul tema dell'obbligo vaccinale, sappiamo che prendendo posizione ci si espone ad attacchi anche violenti, ma la gran parte dei cittadini è dalla parte di chi tutela il benessere e la salute della comunità". A giudizio delle sue esponenti democratiche "non si tratta di alcuna ripicca e men che meno bisogna leggere questa misura come accanimento. Semplicemente si ribadisce il banale concetto che nessuno è al di sopra delle leggi e che l'interesse collettivo deve sempre prevalere sul singolo".