Marted́ 16 Luglio07:24:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coriano approvato il rendiconto finanziario 2018: lotta all'evasione, recuperati 900mila euro di Imu

Accorciati i tempi di pagamento dei fornitori dai 95 giorni del 2012 sono ad oggi a 15 giorni

Attualità Coriano | 09:46 - 01 Maggio 2019 Gianluca Ugolini Vicesindaco e Assessore al Bilancio Gianluca Ugolini Vicesindaco e Assessore al Bilancio.

Il consiglio comunale del 30 aprile 2019 ha approvato la delibera relativa al rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario 2018.

Il rendiconto si chiude con un risultato di amministrazione pari a €10.679.548,80  derivati sostanzialmente dalla sommatoria delle quattro macro voci che comprendono i fondi accantonati, vincolati, destinati ad investimenti ed i fondi liberi. La voce principale dell’avanzo è costituita dal fondo crediti di dubbia esigibilità.

Si rileva inoltre che il conto economico 2018 presenta un risultato di esercizio positivo pari ad € 270.841,11.  Il fondo di cassa al 31/12/2018 ammonta a € 5.441.442,44.

"Siamo soddisfatti dei risultati fin qui conseguiti e valutiamo positivamente i numeri che al 30 aprile 2019, misurano di fatto l’operato di questa amministrazione" dice il Vicesindaco e Assessore al Bilancio Gianluca Ugolini "Importante l’impegno conseguito per il sociale nonostante il sensibile aumento della spesa dovuto ad un incremento del 30% dei casi;  immutato l’impegno per le opere di rifacimento degli asfalti sulle strade comunali e quello per il miglioramento degli edifici pubblici con particolare attenzione alle scuole."

Nel 2018 sono stati spesi oltre 1,5 milioni in opere pubbliche, utilizzando tutte le risorse a disposizione.

Nonostante la rigidità della spesa dovuta sopratutto al pesante indebitamento dell’ente, gli indicatori evidenziano un trend positivo degli ultimi tre anni che dal 35% si attesta al 26%.

Un dato positivo anche nella capacità di gestione della spesa corrente, ovvero la capacità di pagare le spese nell’anno, che passa dall’ 82% all’86%.

Sul fronte dei pagamenti, sono stati sensibilmente accorciati i tempi di pagamento dei fornitori che da 95 giorni del 2012 sono ad oggi a 15 giorni.

"L’Amministrazione conferma l’impegno preso sul versante della lotta al contrasto all’evasione tributaria, dove  si lavora per cercare di recuperare le mancate somme introitate in  favore della collettività.

Nel 2018 sono stati accertati € 900.000 per IMU, € 230.000 per TARSU/TARI e € 64.000 di imposta sulla pubblicità.

Ci vogliamo contraddistinguere come un’amministrazione seria ed onesta che gestisce il bene pubblico guardando al futuro ma con solide basi fondate sul presente." 

Nella stessa seduta il Consiglio comunale ha approvato la seconda variazione di bilancio con la quale vengono stanziati oltre 150.000 euro per l’avvio del nuovo strumento urbanistico generale (PUG).