Domenica 21 Luglio05:05:54
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket giovanile, i Crabs Under 18 trafitti nella trasferta di Roma nell'ultima azione: 68-66

Pagata a caro prezzo un’ingenuità a due secondi dal termine: con tre liberi sorpasso e vittoria

Sport Rimini | 16:32 - 30 Aprile 2019 Un'azione dei Crabs Under 18 Un'azione dei Crabs Under 18.

Ultima giornata di andata per i Granchi che nella trasferta di Roma si fanno sfuggire la partita dalle mani solo all’ultima azione: 68-66 (22 – 27, 34 – 42, 54 – 50). I Crabs hanno lottato e comandato la gara contro la prima classificata del Girone del Lazio, senza mai demordere, ma alla fine un’ingenuità a due secondi dal termine regala la vittoria ai padroni di casa.

E' Martino Ferrari ad aprire le danze per i riminesi seguito a ruota da Filippo Del Fabbro. Roma risponde colpo su colpo andando a segno dalla distanza ma salgono in cattedra anche Filippo Rossi (19 punti e 7 rimbalzi) e Alessio Mazzotti (21 punti) che trascinano i compagni fino al +5 di fine primo quarto.

Nella seconda frazione i Crabs continuano a premere sull’acceleratore, una buona circolazione di palla permette di trovare soluzioni facili e canestri importanti. Nei primi 20 minuti sono sempre i biancorossi a comandare l’incontro, rientrando negli spogliatoi con 8 lunghezze di vantaggio.

Nella ripresa la difesa romana aumenta di intensità, diventando sempre più dura e mettendo in difficoltà gli attacchi dei Granchi. Un parziale da 20 a 8 permette ai padroni di casa di rientrare in partita e mettere a segno il sorpasso che porta le due squadre sul 54 a 50 alla terza sirena.

Nell’ultimo quarto ci si gioca il tutto per tutto, a due minuti dalla fine il tabellone dice +6 Roma, ma la caparbietà dei Crabs porta a rubare tre palloni importati trasformandoli in 6 punti. A 2 secondi e 07 dal termine i riminesi mettono uno su due ai liberi andando in vantaggio di 1 punto (65 – 66), HSC Roma chiama un time-out e sposta la rimessa in attacco. Un’ingenuità poco prima della sirena regala tre tiri liberi alla squadra di casa, e condanna i Granchi al 68 – 66 finale.

Un finale che lascia l’amaro in bocca, i riminesi avevano meritato la vittoria, ma l’inesperienza dettata dalla giovane età li ha condannati ad un epilogo doloroso.

Dopo tre gare il girone dei Crabs è ancora tutto da scrivere, con nessuna delle formazioni che ha preso il sopravvento sulle altre.

“I ragazzi hanno affrontato la partita con il giusto approccio, sempre concentrati e bravi a contenere gli attacchi avversari. Nel finale abbiamo recuperato tre palloni che ci hanno permesso di pareggiare. Paghiamo qualche ingenuità, ma ogni errore ci permette di imparare e crescere. Ora prepariamo la gara di lunedì prossimo, quando ospiteremo Roma al Flaminio con l’obiettivo di ribaltare il risultato.” Coach Andrea Maghelli

Il tabellino

HONEY SPORT CITY ROMA – CONAD BASKET RIMINI CRABS 68 – 66 

Crabs: Zambianchi n.e., Rosario Cruz 6 (3/4, 0/3, 0/0), Del Fabbro 5 (1/4, 1/3, 0/0), Rossi 19 (6/10, 0/5, 7/10), Lonfernini 1 (0/1, 0/1, 1/2), Giorgi 2 (1/1, 0/0, 0/0), Ferrari 10 (5/10, 0/1, 0/2), Mazzotti 21 (2/5, 5/13, 2/3), Tongue 2 (1/2, 0/0, 0/0), Maralossou 0 (0/3, 0/5, 0/0).All: Maghelli, Luongo