Venerdì 13 Dicembre09:24:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Restauro di palazzo Lettimi Rimini: Italia Nostra chiede recupero fedele all'originale

Un’occasione per restituire alla città la memoria del luogo e dei materiali usati

Attualità Rimini | 06:49 - 30 Aprile 2019 Interno palazzo Lettimi Interno palazzo Lettimi.

Il palazzo Lettimi di Rimini è uno dei maggiori esempi di palazzo urbano rinascimentale cinquecentesco rimasto all’interno del nucleo storico 

della città. I danni subiti durante la seconda guerra mondiale, successive cause e l’incuria in cui è stato abbandonato negli ultimi settant’anni hanno  fatto sì che l’unica parte rimasta sia la facciata del piano terra ed i ruderi visibili all’interno del giardino.Un aspetto sicuramente positivo è dato dal fatto che gli apparati decorativi delle aperture della facciata siano stati accatastati e messi al riparo in un deposito comunale. Inoltre esiste un ben fornita documentazione sia fotografica, sia grafica e iconografica dell’aspetto del palazzo fino agli anni ’40 del secolo scorso.

Italia Nostra Rimini esprime la sua soddisfazione per le dichiarazioni d’intenti circa il recupero dello storico palazzo e auspica una ricostruzione autentica dell’aspetto originario, vista la cura con cui sono stati “conservati” gli apparati decorativi. 

Il caso del palazzo Lettimi è un’occasione per restituire alla città e soprattutto all’ambiente prospiciente il palazzo la storia dei ed ai cittadini riminesi, della conoscenza dei materiali lavorati da artigiani che nella loro semplicità producevano Arte, della memoria del luogo, della consapevolezza e della sicurezza di essere parte di una popolazione capace di realizzare opere così belle da superare eventi catastrofici, di tramandare la cultura millenaria a favore dei propri abitanti e degli innumerevoli turisti.

Si pensi anche a come la città e l'amministrazione hanno riconosciuto inevitabile che la ricostruzione del teatro Galli dovesse rispondere all'idea del com'era e dov'era, attraverso il profondo rifacimento in ogni minimo dettaglio degli apparati interni ed esterni.

Italia Nostra Rimini, dunque, ritiene che l'intervento su palazzo Lettimi, debba proseguire sulla stessa strada aperta con il teatro polettiano, (tanto più che a differenza del Galli si è conservata la maggior parte degli apparati decorativi) restituendo così alla città almeno la facciata di uno dei suoi monumenti più caratteristici.