Luned́ 19 Agosto10:54:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Semina il panico al pronto soccorso, tra pesanti insulti e minacce: arrestata

Una 35enne rumena ha creato scompiglio all'ospedale Infermi e nel culmine del suo 'show' ha aggredito due agenti di Polizia

Cronaca Rimini | 14:39 - 27 Aprile 2019 Insegna pronto soccorso dell'ospedale Infermi di Rimini Insegna pronto soccorso dell'ospedale Infermi di Rimini.

Violenza, minaccia, resistenza a Pubblico Ufficiale, interruzione di pubblico servizio e rifiuto di fornire le proprie generalità: sono i reati di cui dovrà rispondere, davanti alla legge, una 35enne di origine romena, arrestata dalla Polizia nella tarda serata di venerdì. Arrivata al pronto soccorso dell'ospedale Infermi di Rimini a bordo di un'ambulanza, la giovane ha assunto fin dall'inizio un atteggiamento offensivo e minaccioso verso il personale sanitario, infastidendo anche i pazienti, arrivando anche a fare irruzione nel reparto pediatrico e negli ambulatori di degenza. Numerose le frasi offensive, pronunciate nei confronti degli agenti della squadra Volante e del personale medico ("non mi fate un cazzo facce di merda, tanto io vi faccio fuori le vostre mogli e i vostri figli, vi piscio addosso a voi e a questo paese di merda"). La 35enne ha infine aggredito i poliziotti, colpendone uno con una gomitata allo sterno e alla mano con un accendino, un secondo con un calcio al ginocchio. Portata in Questura, è stata arrestata: sul suo capo sono risultati diversi precedenti.