Gioved 18 Luglio14:28:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Fine settimana di arresti per le squadre Mobile e Volanti della Polizia di Stato

Fermata una coppia di ladri e un uomo che portava con sé una pistola giocattolo priva del tappo rosso

Cronaca Rimini | 17:59 - 26 Aprile 2019 Un arresto da parte della Polizia di Stato, immagine di repertorio Un arresto da parte della Polizia di Stato, immagine di repertorio.

Il personale della Squadra Mobile ha intensificato la presenza sul territorio anche alla ricerca di latitanti, consapevole del fatto che sono periodi in cui i ricercati allentano le proprie cautele. In virtù di questa intuizione, in 7 giorni sono stati rintracciati e arrestati 5 soggetti poiché destinatari di provvedimenti di tipo detentivo da parte dell’autorità giudiziaria.

La Squadra “Volanti” ha invece tratto in arresto due uomini, responsabili rispettivamente di resistenza a pubblico ufficiale, procurato allarme e possesso ingiustificato di armi il primo, di rapina pluriaggravata in concorso e resistenza a Pubblico Ufficiale il secondo.

PRIMO ARRESTO
M.C., 42enne di origine cagliaritana, la sera del 20 aprile si trovata in via Regina Elena in prossimità della fermata del bus.  Passeggeri e passanti hanno segnalato la presenza dell’uomo al 112 dal momento che si trovava in possesso di una pistola parzialmente occultata alla cintola. Nonostante l’arrivo celere di due volanti, l’uomo si è dileguato. Poco dopo gli stessi operatori venivano nuovamente allertati circa la presenza di M.C. su via Giuseppe Di Vittorio, vicino al luogo della prima segnalazione. L’uomo aveva con l’occasione estratto la pistola appoggiandola per qualche istante sul muretto situato all’inizio degli stabilimenti balneari, per poi inserirla nuovamente nella cintola ed entrare nel lido. Anche stavolta all’arrivo degli operatori l’uomo non era presente ma, grazie alle indicazioni dei passanti, le volanti intervenute sono riuscite a capire che si stava dirigendo verso Riccione. Dopo circa 50 minuti, gli operatori sono riusciti a rintracciarlo. M.C. ha inveito contro gli stessi, accelerando il passo e tentando di fuggire. Raggiunto l’uomo ne è seguita una breve colluttazione che si concludeva con l’ammanettamento del soggetto, che si è poi accertato avere numerosi pregiudizi di Polizia per evasione, furto, resistenza a pubblico ufficiale, porto di oggetti atti ad offendere, incendio, lesioni, minacce, danneggiamento, oltraggio, resistenza e lesioni a p.u., ricettazione, rapina, interruzione di pubblico servizio, invasione di terreni ed edifici nonché violazioni di domicilio. L’uomo è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, procurato allarme e possesso ingiustificato di armi poiché la pistola, successivamente risultata essere giocattolo, era priva del previsto tappo rosso.

SECONDO ARRESTO
Una coppia di ladri è stata sorpresa mentre stava svaligiando un appartamento in via Valturio. Nella fuga uno dei due ha ingaggiato una breve ma violenta colluttazione con gli agenti intervenuti, i quali però sono riusciti ad immobilizzarlo ed ammanettarlo, recuperando l’intera refurtiva.