Marted́ 23 Luglio13:06:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Completati i lavori di messa in sicurezza della scuola Norberto Pazzini di Verucchio

L’amministrazione: "Nel mandato spesi oltre 2milioni e mezzo per mettere in sicurezza le scuole"

Attualità Verucchio | 16:25 - 26 Aprile 2019 Una veduta del municipio di Verucchio Una veduta del municipio di Verucchio.

Dopo quasi due anni questa mattina (venerdì 26 aprile) i ragazzi che frequentano le medie di Verucchio sono potuti rientrare nelle classi della scuola secondaria di primo grado Norberto Pazzini, grazie al completamento dei lavori di consolidamento sismico e ristrutturazione.
 
I LAVORI
L’intervento da 463 mila euro è stato finanziato dalla Regione con un contributo da 430 mila euro nel 2016 per l’adeguamento sismico della struttura; il cantiere è stato aperto il 20 giugno 2017. L’assegnazione alla ditta incaricata con ribasso del 25 per cento ha portato l’importo finanziato a 340 mila euro, cui il Comune ha fatto seguire ulteriori opere grazie a tre varianti di bilancio da 123 mila euro. Quasi 100.000, 95.000 per la precisione, per la posa di ulteriori micropali sollecitata dal Genio Civile e per il rafforzamento della soletta in calcestruzzo del primo piano. I lavori di adeguamento sismico finanziati dalla Regione hanno previsto anche la sostituzione del tetto e la predisposizione dell’ascensore dal primo al secondo piano e si sono conclusi il 30 gennaio. A quel punto l’amministrazione ha completato l’opera  con altri interventi a suo carico riguardanti sistemazioni interne per adeguare le aule alle lavagne Lim e finiture per ulteriori 28 mila euro.
 
IL RIENTRO A SCUOLA
Dopo il trasloco degli arredi in coincidenza con le vacanze pasquali, questa mattina la sindaca Stefania Sabba ha portato i saluti suoi e dell’amministrazione agli studenti, in una sorta di secondo “primo giorno” di scuola. Con lei anche gli assessori ai lavori pubblici Luigi Dolci e alla scuola Eleonora Urbinati. Non è mancato neppure il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Giorgio Gianessi, che ha espresso la sua soddisfazione per aver portato a termine un’altra importante opera in ambito scolastico.
 
GLI INVESTIMENTI
Nel corso del mandato dell’amministrazione Sabba sono stati compiuti interventi per oltre due milioni e mezzo di euro: 1milione 900mila per l’adeguamento sismico della primaria Gianni Rodari di Villa Verucchio e interventi sui tetti dei plessi per 100mila euro. Si aggiungono altre due opere per 200mila euro in fase di appalto entro maggio: 100mila finanziati dal Ministero per il primo stralcio dei certificati di prevenzione incendi e altri 100mila per la palestra della Rodari, 70mila di contributo regionale.
I ringraziamenti dell’amministrazione vanno «all’ufficio tecnico e l’ufficio scuola del Comune, gli operai e il personale ATA, la fondazione Rastelli per l'ospitalità, gli studenti che per due anni scolastici hanno frequentato in condizioni difficili e cui abbiamo voluto portare il nostro personale saluto in attesa di una vera e propria inaugurazione ufficiale, le loro famiglie per la pazienza dimostrata e la direzione scolastica per la collaborazione. Infine, ovviamente, la Regione per l’attenzione che sempre dimostra per il territorio per cui stanzia costantemente cifre molto importanti». (f.v.)