Domenica 21 Luglio11:15:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio 1a Cat, l'appello del presidente Verucchio: 'basta chiacchiere, il paese risponda con i fatti'

La squadra lotta per i playoff, ma il presidente Claudio Fabbri chiede il sostegno della città

Sport VillaVerucchio | 07:37 - 25 Aprile 2019 Il presidente dell'ASD Verucchio Calcio Claudio Fabbri Il presidente dell'ASD Verucchio Calcio Claudio Fabbri.

Il Presidente dell’Asd Verucchio, Claudio Fabbri, interviene in merito al futuro

della società rosanero. «In attesa dell’esito finale del campionato di Prima Categoria, approfitto del nostro canale social per dichiarare con orgoglio che io come presidente, e tutto il resto della società, stiamo lavorando duramente per ottenere il salto di categoria. La Promozione, sia per la società che per il Paese, servirebbe per garantire un futuro migliore al nostro settore giovanile e ai nostri tifosi, per i quali mi sono sempre impegnato al massimo. Non voglio assolutamente tradire la fiducia di chi, nel bene o

nel male, mi è sempre stato vicino. A due gare dal termine del campionato, in piena lotta per i playoff, occorre a tutti i costi rimanere vicini alla squadra e sostenerla in quest’ultimo rush finale. Personalmente, dopo 8 anni di sacrifici, investimenti, serietà e infinita passione per questo Paese, non ho la minima intenzione di tradire questi colori, che ho anche indossato in campo; ma per costruire un futuro migliore serve la partecipazione di tutti. Verucchio, per raggiungere questo obiettivo, deve svegliarsi e non mi riferisco di certo a chi c’è sempre stato, sia nei momenti gioiosi che in quelli bui.

Questo mio sfogo si indirizza principalmente a tutti coloro che sono stati dietro le quinte ad aspettare il primo errore od a quelli che si sono avvicinati solo per convenienza, allontanandosi nel giro di poco. Le porte della nostra società sono sempre aperte e pronte ad accogliere nuovi ingressi che vogliano seriamente partecipare attivamente al futuro di Verucchio e della Verucchio calcistica: il progetto con obiettivo la categoria superiore è stato creato per questo. Eppure, nonostante un campionato sempre al vertice, le adesioni sono sempre meno. L’imprenditoria e le istituzioni devono dimostrare con i fatti, e ognuno per il proprio ruolo, di volere realmente la categoria superiore. È giunto il tempo di agire concretamente e non con le chiacchiere».