Domenica 21 Luglio05:06:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Limiti di carico sul ponte di Pietracuta: "Ma chi controlla che vengano rispettati?"

Sono diverse segnalazioni da parte di cittadini alla nostra redazione relative al ponte sul torrente Mazzocco

Attualità San Leo | 06:29 - 28 Aprile 2019 Il cartello con obbligo di svolta a destra per i camion sopra le 20 tonnellate sulla Marecchiese Il cartello con obbligo di svolta a destra per i camion sopra le 20 tonnellate sulla Marecchiese.

Le condizioni del ponte sul torrente Mazzocco all'ingresso di Pietracuta di San Leo, sulla Strada Provinciale Marecchiese, sono monitorate dai tecnici della Provincia di Rimini. Nelle settimane scorse sono circolate delle foto, sui social, che ritraevano un pilone in stato di degrado, con evidenti segni del distacco di pezzi di cemento armato e ferri a vista. La Provincia di Rimini ha stanziato 150.000 euro per la sistemazione, come spiegato dal presidente Riziero Santi, un intervento che sarà avviato entro l'estate. Inoltre nei mesi scorsi sul ponte sono state eseguite le prove di carico. Gli accertamenti hanno confermato che il ponte è abilitato alla ricezione del traffico, con l'esclusione però dei mezzi pesanti sopra le 20 tonnellate (in direzione Novafeltria-Rimini) e sopra le 40 (in direzione Rimini-Novafeltria). Ma è facile verificare ogni mattina con i propri occhi (in merito sono diverse le segnalazioni giunte alla nostra redazione, ma ne siamo stati testimoni anche di persona), che siano pochi i camionisti a rispettare il divieto di transito, girando a destra se diretti verso Rimini o a sinistra se diretti verso Novafeltria, passando in direzione Agenzia, per poi rientrare sulla Marecchiese dopo il ponte. Il sospetto è che tra i camionisti ci possa anche essere qualche "furbetto". Forse lo stesso segnale di divieto è troppo piccolo e quindi sarebbe auspicabile l'installazione di una segnaletica più evidente, con la consapevolezza che il controllo dei mezzi pesanti sia difficile se non impossibile. Una misura drastica potrebbe essere un senso unico alternato sul ponte, con l'installazione di un semaforo. Nel contempo rimane una certa preoccupazione da parte dei cittadini, come attestato della diverse segnalazioni pervenute alla nostra redazione sul numero whatsapp 347 8809485.