Domenica 21 Luglio04:58:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Mega rissa giovani in zona Marano, dieci denunce e due processi

Uno dei due procedimenti è per lesioni, a causa di alcuni pugni subiti da un giovane prima della rissa

Cronaca Rimini | 07:15 - 29 Aprile 2019 Violenta rissa tra , foto di repertorio Violenta rissa tra , foto di repertorio.

Il 24 luglio del 2014 si scatenò una rissa nei pressi di un locale in zona Marano a Riccione. Una decina di giovanissimi turisti italiani, tutti poco più che maggiorenni, si affrontarono in una colluttazione a seguito di un'aggressione subita da uno di loro, un ragazzo di Torino. Per i fatti furono avviati due distinti procedimenti penali: uno per rissa, l'altro per lesioni aggravate. Il secondo processo vede sul banco degli imputati due dei partecipanti alla rissa, due ventiquattrenni di Alessandria difesi dall'avvocato Michela Tonti, accusati di aver colpito con dei pugni al viso il coetaneo di Torino.

I FATTI. Il 24enne di Torino, in vacanza a Riccione con gli amici, fu avvicinato da un gruppetto di coetanei corregionali, provenienti di Alessandria. Gli fu chiesta una sigaretta, con toni non particolarmente gentili, e il suo rifiuto fu il motivo che spinse i ragazzi ad aggredirlo a pugni. Mentre il ferito saliva sull'ambulanza (quindi non fu coinvolto nella rissa), i due gruppi entrarono a contatto: si scatenò una rissa, alla quale parteciparono anche un gruppetto di turisti, sempre poco più che maggiorenni, provenienti da Genova. L'intervento immediato della Polizia, che stava effettuando il consueto servizio di controllo del territorio, evitò il peggio: gli agenti infatti separarono i contendenti, provvedendo poi a identificare i coinvolti nella bagarre. Sono dieci dunque gli imputati del primo procedimento, per rissa. Il secondo processo è proseguito mercoledì 24 aprile ed è stato aggiornato per il mese di settembre.