Mercoled 26 Giugno21:39:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Aggredisce padre a calci e pugni, arrestato 20enne di Riccione

Il giovane pregiudicato è stato tratto in arresto, per maltrattamenti in famiglia nonché resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale

Cronaca Riccione | 09:39 - 19 Aprile 2019 Caserma dei Carabinieri di Riccione Caserma dei Carabinieri di Riccione.

Litiga con il padre e prende a calci e pugni i Carabinieri intervenuti per calmare le acque. Un 20enne riccionese, pregiudicato, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale. E' successo nella notte tra giovedì e venerdì. Padre e figlio stavano discutendo animatamente tanto da costringere i vicini a chiamare i Carabinieri. Durante l'identificazione il 20enne ha improvvisamente iniziato, senza alcun motivo, ad essere aggressivo nei confronti dei militari rivolgendosi loro in modo oltraggiodo ed offensivo. Dalle parole è passato ai fatti cercando di colpirli con calci e pugni. Immobilizzato è stato poi arrestato.

Mercoledì notte i Carabinieri hanno arrestato anche un 48enne pregiudicato residente a Riccione. L'uomo deve scontare due anni, un mese e 27 giorni di reclusione perché responsabile di detenzione e spaccio di stupefacenti. L'arresto è avvenuto in ottemperenaza all'ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Corte d’appello del Tribunale di Bologna.