Mercoledý 22 Maggio21:18:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Aeroporto Rimini, gestori investono ma i sindacati attaccano: 'dimenticati ex lavoratori di Aeradria'

Dopo il tavolo di confronto chiesto dal Prefetto e un incontro in regione, la problematica sembra dimenticata dagli enti locali

Attualità Rimini | 12:50 - 18 Aprile 2019 L'aeroporto Fellini di Rimini L'aeroporto Fellini di Rimini.

"Non dimentichiamo gli ex lavoratori di Aeradria", è il grido d'allarme lanciato dai sindacati, dopo la presentazione dei piani di investimento di AiRiminum 2014, società di gestione dell'aeroporto Fellini di Rimini. Lo sviluppo dell'infrastruttura e il suo rilancio, con un aumento dei voli e il bando per le compagnie eventualmente interessate al 'Fellini', sono segnali positivi per il territorio, tuttavia i sindacati richiamano l'attenzione dell'opinione pubblica su chi ha pagato caro prezzo dal fallimento di Aeradria: i dipendenti rimasti senza lavoro. A dicembre il Prefetto di Rimini Camporota aveva avviato l'apertura di un tavolo di confronto con gli enti locali sul tema, mentre il 14 febbraio in regione era stato l'assessore Donini, assieme ai sindacati, a porre le basi per individuare un percorso comune a tutela di questi lavoratori, coinvolgendo il nuovo gestore dell'aeroporto. "A oggi tutto ciò non ha avuto nessun riscontro concreto", rilevano i sindacati. Per le Segreterie di CGIL, CISL Romagna, UIL sia Confederali che di Categoria, "è inaccettabile che dallo sviluppo dell’aeroporto, dove saranno investite importanti risorse pubbliche, possano trarre vantaggio molti soggetti privati mentre continuano ad essere disoccupati e senza prospettive i lavoratori di ex Aeradria".