Giovedý 23 Maggio14:05:07
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, spiaggia "plastic free" e senza sigarette: arriva l'ordinanza balneare

Consentito l’utilizzo di bicchieri e cannucce di carta o di materiale compostabile

Attualità Rimini | 12:15 - 18 Aprile 2019 Addio ai bicchieri di plastica al mare Addio ai bicchieri di plastica al mare.

Rimini sarà una spiaggia tra le prime in Italia a sposare la filosofia ‘plastic free’: niente somministrazione in bicchieri di plastica monouso e niente cannucce, via libera ai materiali riutilizzabili o compostabili. L’impegno annunciato nelle scorse settimana dall’Amministrazione è stato trascritto nero su bianco nell’ordinanza balneare comunale valida per la stagione 2019 che tra le novità prevede, oltre al contenimento dell’uso dei materiali plastici, anche il bando alle sigarette sulla battigia.

Nel dettaglio l’ordinanza 2019 dispone il divieto sulle spiagge del Comune di Rimini “della vendita di bevande in bicchieri di plastica usa e getta e la distribuzione ai clienti di cannucce in plastica usa e getta”. E’ invece consentito l’utilizzo di bicchieri e cannucce di carta o di materiale compostabile o di materiale plastico lavabile in lavastoviglie e riutilizzabile.  A seconda della tipologia di bicchieri utilizzati nei bar e nei ristoranti, i concessionari interessati dovranno dotare gli spazi comuni di contenitori per la raccolta dei materiali compostabili utilizzati, informando la clientela sulle modalità per il corretto conferimento. Il divieto scatterà dal 1° luglio, in modo tale da permettere agli operatori di smaltire eventuali scorte di bicchieri e di cannucce in possesso dalla passata stagione.

Studiata nell’ottica della tutela dell’ambiente e della salute anche la seconda importante novità dell’ordinanza balneare che introduce il divieto di fumare sulla battigia delle spiagge riminesi. Un provvedimento studiato per garantire il benessere dei non fumatori e allo stesso tempo ridurre la presenza di mozziconi sulla battigia.

Così come lo scorso anno, anche l’ordinanza 2019 prevede l’obbligo di illuminazione delle spiagge: i concessionari che non ne sono già dotati, sono chiamati a installare impianti che garantiscano l’illuminazione e la videosorveglianza degli stabilimenti. Tra l’ultimo weekend di maggio ed il secondo weekend di settembre tali impianti dovranno restare accesi dal tramonto all’alba, negli stessi orari previsti per la normale illuminazione pubblica.

Confermate le altre prescrizioni, così come previste dall’Ordinanza balneare regionale: dal divieto di accesso alla spiaggia dall’1 alle 5 del mattino (ad eccezione della concomitanza con manifestazioni organizzate dall’Amministrazione), all’ampiezza delle fasce di battigia destinate al libero transito (5 metri nella zona di Rimini Nord, 20 metri nella zona di Rimini Sud).

Per favorire il decoro urbano, gli operatori potranno realizzare schermature delle aree in cui sono posizionati i contenitori per la raccolta dei rifiuti dati in dotazione dal gestore seguendo specifiche indicazioni (doghe orizzontali di legno o con fioriere e piante). Sempre nell’ottica di migliorare il decoro e l’impatto visivo delle strutture della spiaggia, l’ordinanza prevede di uniformare le plance pubblicitarie collocate agli ingressi degli stabilimenti, che dovranno essere di modello unico e realizzate nel rispetto delle prescrizioni del Piano dell’arenile.

L’accesso in spiaggia per gli animali di affezione sarà regolamentata attraverso uno specifico provvedimento attuativo che ricalcherà quello dello scorso anno - con la possibilità di balneazione esclusivamente in determinate ore e in un limitato specchio d’acqua - e che sarà definito nei prossimi giorni.