Venerd́ 26 Aprile14:21:54
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Lavori in corso durante le feste di Pasqua nelle scuole di Rimini

Si tratta di piccoli e medi interventi di miglioria degli ambienti e delle strutture scolastiche

Attualità Rimini | 11:33 - 16 Aprile 2019 Aula scolastica Aula scolastica.

Dai rivestimenti alla tinteggiatura, dagli arredamenti per giardino alla manutenzione di infissi e ammodernamento di impianti e sanitari. Saranno concentrati in particolare su asili e scuole di infanzia i lavori di aggiornamento e manutenzione scolastica che il Comune di Rimini effettuerà approfittando della pausa didattica durante le feste di Pasqua. Si tratta di piccoli e medi interventi di miglioria degli ambienti e delle strutture scolastiche individuati nel corso della stagione e che necessitavano, per la loro attuazione, dell'interruzione seppur momentanea dell'attività didattica. Senza aspettare la chiusura estiva si è deciso di intervenire già nella pausa pasquale dando una risposta immediata a piccole ma importanti esigenze non solo strutturali ma anche estetiche e funzionali.

Particolare attenzione sarà data all’ammodernamento dei giardini e degli spazi esterni (giochi, gazebo), alle tinteggiature degli spazi comuni e alla piccola e media manutenzione (infissi, bagni, coperture, impianti).

Partire subito- spiega Mattia Morolli, assessore ai servizi educati del Comune di Rimini - senza aspettare l’estate. Anche pochi giorni di pausa possono essere sufficienti per intervenire su alcune priorità individuate in questi mesi insieme alle insegnanti e alle famiglie. La priorità quest’anno è andata a servizi fondamentali per una comunità come quelli di asili nido e scuole per l’infanzia, nella fascia 3 e 6 anni Spazi verdi per implementare  -anche in  vista del bel tempo - le attività all’aperto, ma anche ammodernamento di locali interni, spazi comuni e cucine. Si approfitterà della pausa anche per terminare alcuni interventi alla scuola primaria Decio Raggi dove - dopo le innovazioni didattiche come la scuola senza zaino, rese possibili grazie alla disponibilità e al prezioso lavoro delle docenti - si interverrà durante l’estate anche per migliorare gli spazi esterni e il giardino