Marted 22 Ottobre22:08:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, la salvezza in 270': con tre vittorie l'impresa è quasi certa, con 7 punti dipende dalle altre

Secondo obiettivo i playout da terz'ultima: il Renate ha due trasferte ed è in crisi, per il Fano due big

Sport Rimini | 19:40 - 15 Aprile 2019 Il centrocampista Antonio Palma domenica candidato a sostituire Alimi squalificato Il centrocampista Antonio Palma domenica candidato a sostituire Alimi squalificato.

Lunedì il Rimini è tornato ad allenarsi nella tarda mattinata al Romeo Neri con una seduta che ha coinvolto soprattutto quelli che non hanno giocato o giocato meno a Monza. Assenti Nava e Venturini, alle prese con le terapie per guarire i loro infortuni muscolari - si cercherà di fare il possibile per averne almeno uno a disposizione per il match di sabato sera (20,30) al Romeo Neri contro la Sambenedettese, ma sarà molto difficile - e Pierfederici alle prese con una distorsione al ginocchio. Domani pomeriggio altra seduta al Romeo Neri.
La domanda tar i tifosi è se la squadra di Petrone sarà in grado di compiere il miracolo, cioè salvarsi direttamente lasciandosi tre club alle spalle, oppure in subordine riuscire ad evitare l'ultimo posto, che significa retrocessione diretta, affidando così la sua sorte ai playout salvezza.

SALVEZZA DIRETTA Il Rimini per la salvezza diretta, oltre a Fano e Renate, dovrebbe mettersi alle spalle almeno una tra Virtus Verona e Albinoleffe, che hanno entrambe tre punti in più (Ternana e Teramo sono ormai fuori dalla mischia). Con nove punti - bottino pieno nelle ultime tre gare, traguardo a quota 43 - l'obiettivo sarebbe probabilmente centrato; accreditando, invece, la squadra biancorossa di 7 punti, a quota 41 - ipotizzando alle sue spalle Fano e Renate alle prese con un calendario apparentemente più tosto - potrebbe agganciare uno delle due o entrambe le formazioni le lo precedono: a tre squadre, con gli stessi punti in classifica entrerebbe in gioco la classifica avulsa (e allora in questo bisognerebbe fare riferimento agli scontri diretti: alla penultima giornata si gioca Virtus Verona-Albinoleffe, all'andata 1-0 per i bergamaschi) e in subordine alla differenza gol negli scontri diretti. La Virtus Verona ha il vantaggio di giocare l'ultima in trasferta contro il Gubbio già salvo e comunque lo scontro diretto di Fano di domenica, abbinato al risultato del Romeo Neri - sarà già indicativo.

PLAYOUT Il secondo obiettivo è mettersi alle spalle una squadra (retrocessione diretta in D), meglio due per giocarsi i playout in posizione migliore e sfruttare nello spareggio la posizione migliore di classifica. Il calendario strizza l'occhio ai biancorossi: due partite in casa di cui lo scontro diretto col Renate in crisi - nelle ultime 10 partite ha fatto 5 punti - ;il Fano ha uno scontro diretto in casa con la Virtus Verona e due big com Vicenza (fuori) e Triestina (in casa). Il problema è che il Rimini ha fatto solo 4 punti nelle ultime 9 partite (nessuna vittoria, l'ultima risale a metà febbraio con l'Imolese per 2-0): riuscirà a trovare gli acuti vincenti?

IL CALENDARIO

RIMINI (34 punti): Samb, PESARO, Renate

FANO (34): Verona, VICENZA, Triestina

RENATE (35): SUD TIROL, Feralpi, RIMINI

V. VERONA (37): FANO, Albinoleffe, GUBBIO

ALBINOLEFFE (37): Monza, VERONA, Vicenza

TERNANA (39): GIANA, Ravenna, TERAMO

TERAMO (39): Pesaro, TRIESTINA, Ternana

LEGENDA: in maiuscolo le partite in trasferta

RIUNIONE IN LEGA Ieri il presidente Giorgio Grassi ha presenziato alla riunione di Lega con gli altri presidenti dei club di C: all'ordine del giorno la fissazione dei criteri finanziari, infrastrutturali e organizzativi per la iscrizione alla prossima stagione di LegaPro fissata per il 24 giugno, il termine entro cui presentare tutta la documentazione.
Stefano Ferri