Luned́ 20 Maggio03:03:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione, per sostegno al commercio locale arrivano contributi per chi apre un’attività commerciale

Raffaelli: "Un piano del commercio condiviso con categorie e comitati"

Attualità Riccione | 15:43 - 15 Aprile 2019 L'incontro con le categorie in municipio L'incontro con le categorie in municipio.

Rilancio, salvaguardia e sostegno del commercio locale. E’ questo l’argomento portato sul tavolo lunedì mattina in Municipio dall’assessore alle attività economiche On. Elena Raffaelli con le associazioni di categoria e i comitati cittadini. Un incontro molto partecipato all’insegna della volontà di mettere a profitto proposte e misure presentate dal pubblico e dal privato.

“Abbiamo intrapreso un percorso assieme alle associazioni e ai comitati – afferma l’assessore On. Raffaelli – che ci porterà ad elaborare un Piano del Commercio locale con l’individuazione delle identità che contraddistinguono i vari assi commerciali della città, tra la zona mare e quella sopra la ferrovia. Si tratta di un piano del commercio che andrà a disciplinare le tipicità delle singole aree e l’unicità dei negozi, consapevoli del cambiamento epocale in atto, rappresentato dall’avvento del commercio on line e dalla competizione, oggi non più tra piccole imprese commerciali ma con i giganti del web.

In questo quadro manteniamo quindi aperta ogni discussione attraverso il Piano del commercio da definirsi con il contributo dei diretti interessati”.

Sul piatto delle proposte avanzate dall’amministrazione l’erogazione di un contributo a fondo perduto per chi apre un’attività commerciale, a condizione del rispetto di alcuni requisiti, quali l’apertura garantita per almeno 3 anni e il mantenimento della saracinesca alzata nell’arco di un anno per un minimo di 8 mesi, così da garantire il mantenimento della vetrina illuminata e l’operatività del negozio. Tra le proposte presentate anche lo sgravio sulla Tasi ai proprietari degli immobili.

“ Si tratta di proposte di sostegno alla rete del commercio locale – ha commentato Raffaelli – fermo restando la priorità concordata questa mattina in un clima di fattiva collaborazione con i rappresentanti delle categorie e dei comitati, di dare forma al Piano del commercio con tempistiche e paletti certi. La necessità di intervenire a breve e medio termine con una risposta energica è fortemente sentita dall’amministrazione che, ricordo, con il Consiglio Comunale ha approvato un ordine del giorno ad hoc sull’argomento. Prosegue intanto l’azione di controllo sulla regolarità del pagamento delle imposte e del rilascio di ogni autorizzazione obbligatoria per gli esercizi commerciali e le attività economiche”.