Sabato 14 Dicembre14:45:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Polizia Municipale di Rimini pronta a incrociare le braccia: attriti con l'amministrazione comunale

Il sindacato lamenta l'impiego del personale per compiti come il contrasto allo spaccio che sono di competenza della Polizia

Attualità Rimini | 13:48 - 13 Aprile 2019 Personale della Polizia Municipale (foto di repertorio) Personale della Polizia Municipale (foto di repertorio).

Il Csa-Ospol, sindacato della Polizia Municpale, ha inoltrato comunicazione a Prefetto, sindaco e comandante della Polizia Municipale di Rimini, con la proclamazione dello stato di agitazione.

Il sindacato contesta all'amministrazione comunale riminese la mancata adozione di tutele in materia di sicurezza sul lavoro, l'inesistente formazione e la mancata attuazione delle norme sul contratto nazionale riservate ai lavoratori della polizia locale, in particolare assenza di un contratto decentrato, dell'indennità di disagio e di rischio per i servizi esterni. In particolare il sindacato è critico sull'impiego del personale della Polizia Municipale per compiti riservati alla Polizia di Stato: servizi anti-droga, anti-abusivismo commerciale, servizi speciali in manifestazioni sportive e fieristiche. Una possibilità prevista però dai Decreti Sicurezza firmati dai Ministri Minniti (Pd) e Salvini (Lega).