Luned 22 Luglio04:41:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, nella tana del Monza senza gli infortunati Nava e Venturini. Alimi disponibile

Assenti anche Pierfederici e Variola. La squadra biancorossa si è allenata al Neri a porte chiuse

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 13:11 - 13 Aprile 2019 Il tecnico del Rimini Mario Petrone Il tecnico del Rimini Mario Petrone.

E' un Rimini rabberciato quello che affronta la trasferta di domenica a Monza (ore 16,30) alla quale la squadra biancorossa chiede punti per raggiungere la salvezza diretta o quanto meno evitare l'ultimo posto che significherebbe retrocessione in serie D.

Saranno assenti, infatti - come anticipato da altarimini.it -  i difensori Nava e Venturini, alle prese con uno stiramento rispettivamente al polpaccio e agli adduttori, oltre a Variola e a Pierfederici infortunatosi quest'ultimo nella partitella di giovedì mattina a Coriano in uno scontro di gioco. Al posto dei difensori dovrebbero giocare Petti e Bandini. Recuperato Alimi, in ballottaggio con Palma per affiancare Montanari in mezzo al campo. Convocato per la prima volta l'attaccante della Berretti Osayande, classe 2001. Per il resto confermata la formazione di Bergamo. Sabato il Rimini ha effettuato la rifinitura allo stadio Romeo Neri a porte chiuse.

Il Monza di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani, reduce da una doppa sconfitta, in classifica è al sesto posto con 51 punti di 29 ottenuti al Brianteo (36 gol fatti e 32 subiti). D'Errico è squalificato. Al mercato di gennaio la rosa a disposizione di Brocchi è stata rivoluzionata per puntare alla promozione in serie B attraverso i playoff. L’ultimo arrivato pochi giorni fa è l'attaccante Raffaele Palladino. Il Monza si gioca la finale di Coppa Italia con la Viterbese mercoledì 24 e mercoledì 8 maggio: chi vince salta due turni di playoff. Sarà un po' distratto? “Per noi questa è la nostra finale, non guardo in casa loro così come non gaurdo al derby Pesaro.Fano: se non facciamo punti noi ogni discorso diventa inutile” è il pensiero di mister Petrone.

IL TECNICO Mario Petrone commenta così la trasferta: “E' una delle quattro finali che ci aspettano da qui alla fine, dobbiamo andare a Monza con l'atteggiamento positivo, per fare punti. Il Monza è stato costruito per fare il salto di categoria, ha un organico da categoria superiore". Il Rimini a Monza non ha mai vinto: cinque pareggi e tre sconfitte. “La fortuna te la devi andare a cercare. Osare per centrare i tre punti”. Sulle assenze importanti non fa derammi: “E' il segnale che a Bergamo abbiamo dato tutto, anche chi è entrato dalla panchina è stato determinante, siamo sul finale della stagione difficile e si sente il peso della fatica”.

ste.fe.

In audio l'allenatore del Rimini Mario Petrone.

ASCOLTA L'AUDIO