Gioved 17 Ottobre23:53:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Torna l'isola dei curiosi a Bellaria, mercatino e il raduno di auto e moto storiche

Ci sarà anche il ludobus per i bambini con gli splendidi giochi in legno

Eventi Bellaria Igea Marina | 12:54 - 11 Aprile 2019 Un'immagine di una precedente edizione de 'L'isola dei curiosi' di Bellaria Igea Marina Un'immagine di una precedente edizione de 'L'isola dei curiosi' di Bellaria Igea Marina.

Ritorna puntuale l’appuntamento con “L’isola dei curiosi” nel centro di Bellaria Igea Marina. Sabato 13 e domenica 14 aprile, dal mattino a sera, lungo viale Paolo Guidi e nelle vie limitrofe si potrà infatti passeggiare nel caratteristico mercatino dedicato al prodotto tipico, all’artigianato artistico e non solo. Presenti per l’occasione espositori con collezionismo, piccolo antiquariato e vintage, oltre che il caratteristico mercatino agricolo a chilometro zero, un appuntamento immancabile nel centro dell’Isola dei Platani. Per domenica 14 aprile sono previsti ulteriori appuntamenti. 

Dalle ore 9.00, in piazzale Perugia si terrà poi il 4° Raduno del Tricolore di auto e moto storiche, valido per il Challenge Rally Driver e per la Coppa Lancia Fulvia. Il raduno prevede un percorso turistico con tappa a San Mauro Pascoli, Savignano, Borghi, San Giovanni in Galilea, Santarcangelo, Torre Pedrera e rientro a Bellaria alle ore 12.00. Per informazioni e prenotazioni: Rally Driver Team – HF Club tel. 348.2266578.

Dalle ore 15.00, lo spazio di piazza Matteotti sarà dedicato ai piccoli curiosi, con la presenza del Ludobus Legnogiocando e dei suoi quaranta giochi realizzati in legno e materiale di recupero. Il Ludobus Legnogiocando è un furgone che porta in ogni luogo i giochi in legno della collezione realizzata da Manuel Pucci; dal 2003 si reca nei centri cittadini per stimolare le persone a giocare “come si faceva una volta” e per trasformare strade, piazze e qualsiasi altro spazio pubblico in luoghi di gioco e divertimento.

Non mancherà la musica, con la sfilata della banda musicale francese della Lorena, composta da circa cinquanta elementi, che presenterà il proprio repertorio di musica folkloristica.